|
adsp napoli 1
24 luglio 2024, Aggiornato alle 17,11
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Infrastrutture

2023 dagli alti ricavi nel bilancio di Somec

La società italiana di allestimento e ingegneria navale chiude il bilancio con ricavi per 371 milioni di euro, in crescita del 12,8 per cento


Il consiglio di amministrazione di Somec, una delle principali società di allestimento navale e ingegneria civile, ha approvato il progetto di vilancio d'esercizio e la dichiarazione non finanziaria 2023 ed esaminato il vilancio consolidato al 31 dicembre 2023.

I ricavi del gruppo sono in crescita del 12,8 per cento a 371 milioni di euro e confermano la solidità e resilienza del business storico, quello dedicato ai sistemi ingegnerizzati di architetture navali e facciate civili, che è stato nominato di recente "Horizons". Allo stesso tempo, mettono in luce il forte potenziale di crescita del segmento Mestieri, progettazione e creazione di interior personalizzati, che ha riportato un incremento del 37,3 per cento avvicinandosi alla soglia dei 100 milioni di euro (95,7 milioni). La crescita organica del gruppo rileva un miglioramento del 9,2 per cento, a cui si aggiunge un contributo delle acquisizioni realizzate nel periodo per un +3,6 per cento.

Le recenti performance economiche, sebbene abbiano evidenziato un calo nella marginalità operativa (EBIT) al 31 dicembre 2023 da 2,9 a 0,2 milioni, sono state influenzate da «circostanze straordinarie e impreviste», scrive la Somec in una nota, «legate a eventi non ricorrenti, e riguardanti due società controllate», riferendosi a due contratti sottoscritti antecedentemente l'ingresso delle due società nel gruppo, che hanno dato luogo ad una revisione della marginalità attesa anche per effetto dell'aumento dei costi sostenuti.

La posizione finanziaria netta è pari a 60,1 milioni (rispetto ai 54,3 milioni del 2022). Tale risultato è dovuto a più componenti e in particolare ad una contenuta generazione di cassa, al pagamento di earn-out nelle società Fabbrica e Budri, alla distribuzione dei dividendi ai soci di minoranza e all'impatto della rivalutazione del debito per l'esercizio dell'opzione put&call sulle società Budri e Skillmax.

Oscar Marchetto, presidente di Somec, commenta: «La crescita dei ricavi nel 2023 dimostra come il nostro Gruppo operi in business in grande fermento, sia in Europa che negli Stati Uniti, e riesca ad esprimere dinamismo e capacità di adattamento all'evoluzione dei mercati. Allo stesso tempo, i risultati dell'anno evidenziano criticità causate da alcuni eventi straordinari e circoscritti, le cui conseguenze hanno impattato in maniera significativa sulla marginalità. Per questo abbiamo attuato diverse misure di riorganizzazione interna ed investimenti sui processi e sulla loro digitalizzazione che favoriranno un progressivo recupero a partire già dall'esercizio in corso. Guardo con favore al futuro, anche grazie alle acquisizioni realizzate e al conseguente allargamento del business, certo che il nostro bagaglio di competenze e l'attrattività del Made in Italy di cui siamo portatori, continueranno a richiamare nuovi committenti».

Tag: economia