|
napoli 2
30 novembre 2020, Aggiornato alle 20,13
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture - Logistica

Verso i piani regolatori dei porti di Venezia, Chioggia, Mira e Cavallino Treporti

Si comincia con Chioggia: Autorità di sistema portuale e sindaco hanno firmato il documento di pianificazione strategica

Ferro e Musolino

Lunedì scorso è stato firmato, tra il presidente dell'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico settentrionale, Pino Musolino, e il sindaco di Chioggia, Alessandro Ferro, il Documento di pianificazione strategica del porto, strumento preliminare al Piano regolatore dello scalo del Comune di Venezia. A questo seguiranno tre accordi simili, tra i Comuni di Venezia, Mira e Cavallino Treporti. Successivamente si lavorerà sui singoli piani regolatori portuali.

Per Ferro il Documento permette, «dopo anni», di mettere ordine, «attribuendo le diverse competenze tra il Comune di Chioggia e l'Autorità di Sistema Portuale su alcune aree della nostra città, che ad oggi risultavano nebulose e di fatto bloccate. Ora la definizione delle competenze di pianificazione va a liberare un processo di espansione e di risposta agli investimenti, nell'ottica di una ripresa dell'economia del territorio».

Uno strumento di pianificazione che, secondo Musolino «è un ottimo esempio di come, collaborando in maniera trasparente e avendo come fine ultimo l'interesse pubblico complessivo, due amministrazioni, in tempi anche molto rapidi, riescono a portare a casa un risultato che va a preservare e tutelare le istanze del Comune e al tempo stesso garantisce la possibilità di espansione futura del porto in maniera ordinata, rispettosa e sostenibile per il territorio».

Tag: venezia