|
adsp napoli 1
11 agosto 2022, Aggiornato alle 11,16
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Venezia, undici proposte per le grandi navi da crociera

Entro l'anno la realizzazione di tre distinti studi di fattibilità tecnico-economica. Entro giugno 2023 l'autorità portuale dovrebbe nominare il vincitore che realizzerà il prossimo terminal crociere

(Gary Denham/Flickr)

Sono undici i progetti di approdi alternativi per le crociere sulla scrivania dell'autorità portuale di Venezia, secondo porto crocieristico d'Italia dopo Civitavecchia. Il 31 dicembre si è chiuso il bando dell'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico Settentrionale, battezzato "concorso di idee", per raccogliere le proposte utili a realizzare un terminal crociere per le grandi navi di questo tipo lontano dal centro città, ovvero dal transito, principalmente, nel bacino di San Marco.

In realtà, bisognerà aspettare ancora diversi anni prima di vedere un terminal passeggeri vero e proprio, a poche settimane dal decennale del decreto "anti-inchini", varato a marzo 2012 dal governo Monti, e a pochi giorni da un altro anniversario, l'incidente della Costa Concordia sull'Isola del Giglio, avvenuto il 13 gennaio di quell'anno. Il concorso di idee chiuso da pochi giorni, come dice il nome, non prevede requisiti tecnici o finanziari ma solo proposte generali. Nei prossimi giorni una commissione nominata dall'autorità portuale di Venezia ne selezionerà tre, che accederanno così alla seconda fase.

La seconda fase terminerà il 31 dicembre di quest'anno, entro il quale le idee proposte dovranno diventare studi di fattibilità tecnica ed economica. Entro giugno 2023, infine, la commissione dell'autorità portuale dovrebbe nominare il vincitore, con successivo incarico  e, finalmente, l'avvio dei lavori per realizzare il prossimo terminal crociere di Venezia.

-
credito immagine in alto