|
napoli 2
17 settembre 2021, Aggiornato alle 21,12
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Venezia, il gruppo "No Navi" lancia un crowfounding per pagare le maxi multe

La somma delle ammende, comminate per non aver fatto salpare alcune navi da crociera, è di circa 20 mila euro


Raccolta fondi internazionale per pagare una multa legata all'eterno conflitto sulle crociere in Laguna. Il caso nasce infatti a Venezia dove è stata lanciata una campagna di crowfounding sul web e anche un appello alle star di Hollywood per raccogliere 20.000 euro, l'importo di una serie di maxi-multe (più spese legali) che dovranno essere pagate dal comitato 'No Grandi Navi' di Venezia. 

Si tratta delle ingiunzioni di pagamento che la Capitaneria di Porto ha notificato a 7 attivisti del gruppo - riferisce l'Ansa che riprende la stampa locale - per una manifestazione di protesta che si tenne nel Canale della Giudecca il 24 settembre 2017, quando i 'No Navi' impedirono l'uscita da porto di tre navi da crociera. Ci sono 30 giorni di tempo per il pagamento, dopodiché le autorità potrebbero far partire i pignoramenti. 

Dal loro profilo Facebook i 'No Navi' hanno quindi lanciato l'appello per una colletta, ma l'invito a partecipare alla donazione in denaro è stato rivolto anche alle star di Hollywood, come Tilda Swinton o Emma Thompson (che ha la residenza a Venezia dal 2020) le quali pubblicamente si erano dichiarate contrarie al traffico crocieristico nella città lagunare.
 

Tag: venezia - crociere