|
adsp napoli 1
09 dicembre 2022, Aggiornato alle 09,27
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Veicoli elettrici a bordo, Hyundai Glovis migliora la sicurezza antincendio

Il vettore sudcoreano si dota di nuovi strumenti e metodologie per affrontare i rischi del trasporto in mare delle auto alimentate da batteria

(Ph: Hyundai Glovis)

Hyundai Glovis, uno dei maggiori vettori navali di auto, sta adottando diverse misure preventive per aumentare la sicurezza antincendio a bordo delle sue navi in risposta alle tendenze emergenti nel settore del trasporto automobilistico, con particolare attenzione alla crescita dei veicoli elettrici.

Sebbene la causa del recente incendio a bordo di una nave concorrente, la Felicity Ace, sia sconosciuta, gli esperti ritengono che la quantità di veicoli elettrici abbia probabilmente contribuito all'incendio che ha provocato la perdita della nave e circa 400 milioni di dollari in veicoli. In quella occasione, le squadre antincendio hanno evidenziato la necessità di attrezzature speciali per la presenza di veicoli elettrici.

Gestendo una flotta di 90 navi, Hyundai Glovis ha stimato di aver trasportato circa 250 mila veicoli elettrici l'anno scorso, e prevede di trasportarne di più nel 2022. Considerato che un'auto di questo tipo è più pesante delle vetture ad alimentazione tradizionale, l'azienda ha deciso che i veicoli elettrici saranno caricati il più possibile sui ponti inferiori della nave, dove la temperatura risulta più costante. L'azienda sudcoreana ha inoltre sviluppato un sistema specializzato di prevenzione e risposta agli incendi in collaborazione con Korea Register of Shipping. Il piano prevede misure preventive e l'introduzione di nuove apparecchiature che verranno aggiunte a tutte le navi della linea entro quest'anno.

Hyundai Glovis spiega che uno dei maggiori pericoli emerge quando i veicoli sono imballati a stretto contatto a bordo di un vettore di auto. Inoltre, se un veicolo elettrico prende fuoco, è necessaria un'attrezzatura adeguata a causa delle differenze nei veicoli e dei passaggi necessari per estinguere l'incendio rispetto alle auto con motore a combustione interna.

Le navi sono inoltre dotate di telecamere a circuito chiuso su ogni ponte della stiva per controllare le condizioni dei veicoli carichi e di rilevatori di calore e fumo. I sistemi controllano la temperatura in tutte le aree di carico. I vigili del fuoco sono inoltre dotati di maschere antincendio ignifughe e resistenti al calore dotate di filtri in grado di purificare i gas tossici. È stato inoltre predisposto un manuale per gli infortuni, la prevenzione incendi e le emergenze. La formazione sulla risposta obbligatoria sarà condotta almeno due volte l'anno.