|
adsp napoli 1
23 febbraio 2024, Aggiornato alle 19,53
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Vard-Fincantieri costruirà una terza posacavi per Prysman Group

Sul modello della "Monna Lisa", avrà una capacità di 19 mila tonnellate e costerà 230 milioni di euro

Un render della prossima posacavi per Prysman costruita da Vard-Fincantieri

Il cantiere navale norvegese Vard, controllato dal gruppo Fincantieri, ha firmato un contratto per la progettazione e costruzione di una nave posacavi per Prysmian Group, multinazionale italiana dei sistemi in cavo per l'energia e le telecomunicazioni. Il valore del contratto è di 230 milioni di euro.

Si tratta della terza nave posacavi che Vard costruirà per Prysmian Group, dopo Monna Lisa, che Vard sta realizzando, e Leonardo da Vinci, consegnata nel 2021. Questa terza unità andrà quindi a consolidare la più grande flotta del settore.

Sarà l'evoluzione della classe della "Monna Lisa". Con una lunghezza di circa 185 metri e una larghezza di circa 34 metri, sarà dotata di soluzioni avanzate per l'installazione dei cavi, quali tre piattaforme rotanti per una capacità totale di 19 mila tonnellate, che la rendono tra le posacavi con la più elevata capacità di carico del mercato e che permettono di ridurre i tempi di trasporto dalla fabbrica al sito, migliorando quindi l'efficienza complessiva di progetto.

La forza di traino, superiore a 180 tonnellate, permetterà di eseguire operazioni di installazione complesse effettuando simultaneamente la posa e l'interro dei cavi (fino a 4 cavi) utilizzando diversi aratri, per un'ottimizzazione senza pari delle operazioni offshore. La nave sarà dotata di sistemi all'avanguardia per il posizionamento dinamico DP3 e la tenuta in mare e sarà consegnata nel quarto trimestre del 2026.

Pierroberto Folgiero, amministratore delegato e direttore generale di Fincantieri, ha commentato: «Quest'ordine rafforza la nostra partnership tecnologica con Prysmian: si tratta della terza unità che realizziamo per questo prestigioso cliente dopo la "Leonardo da Vinci" e la "Monna Lisa". Un ulteriore importante segnale del ruolo di primo piano che Fincantieri sta giocando nel mercato offshore».