|
Porto di Napoli
16 novembre 2018, Aggiornato alle 11,30
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Una seconda offerta per il Polisettoriale di Taranto

L'Autorità portuale annuncia la deposizione di una seconda istanza di concessione trentennale


Si affaccia un secondo acquirente per la gestione di una parte del molo Polisettoriale del porto di Taranto. Dopo l'offerta di Southgate Europe Terminal di due settimane fa, l'Autorità di sistema portuale del Mar Ionio ha reso noto di aver ricevuto una seconda istanza, stavolta da parte di South Marine Gate, consorzio delle società Castiglia, Compagnia Portuale, Malucla e Quadrato Divisione Industria. 

L'istanza è analoga a quella di Southgate, anch'essa trentennale. È volta, informa l'authority portuale, a «recuperare la funzione portuale/logistica del porto di Taranto per le merci destinate all'import/export, nonché al mercato interno, mediante il riavvio dell'operatività portuale consentita dagli adeguamenti infrastrutturali in corso».

-
Foto in alto, l'inaugurazione di una nuova banchina del molo Polisettoriale con ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti