|
Porto di Napoli
16 novembre 2018, Aggiornato alle 11,30
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture - Logistica

Trieste, D'Agostino: "La cura del ferro funziona"

Nei primi tre mesi dell'anno il porto giuliano ha movimentato 15 milioni di tonnellate. Tanti i treni, cresciuti del 66 per cento in tre anni


Continua la crescita del porto di Trieste, in tutti i settori, trainata dalla costante performance del traffico ferroviario che nei primi tre mesi del 2018 ha raggiunto i 2,271 treni movimentati, pari al 12,6 per cento in più sul primo trimestre 2017.

Merci, container, rinfuse e rotabili
Il traffico complessivo sale a 15 milioni di tonnellate, in crescita del 3,6 per cento. Bene anche i container - 161.316 teu, +17,6% -, le merci varie (+10,2%), le rinfuse solide (+15,5%), quelle liquide (+0,7%) e i rotabili – 76,221 unità, +2,7%.

ll presidente dell'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico orientale, Zeno D'Agostino, nota che «se affianchiamo questi dati con il primo trimestre del 2015, vediamo una crescita senza precedenti sia sul numero dei treni (+66,74%), sia sui container (+40,55% teu), segno che negli ultimi tre anni c'è stata un'inversione di rotta. La nostra strategia di puntare sulla 'cura del ferro' sta dando risultati estremamente positivi. Non a caso si parla di nuovo rinascimento dello scalo giuliano, proprio grazie al rilancio dei traffici ferroviari e allo sviluppo dell'intermodalità».