|
napoli 2
01 ottobre 2020, Aggiornato alle 18,41
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Trieste, cresce il porto con progetto Napa4Core

l'Autorità portuale giuliana sta realizzando una nuova piattaforma logistica per traffici marittimi ed intermodali


Nell'ambito della "Conferenza nazionale dell'industria sull'ambiente e le bonifiche", tenutasi nei giorni scorsi a Ferrara, l'Autorità portuale di Trieste ha presentato gli interventi attualmente in corso nell'area portuale localizzata tra il terminal Scalo Legnami e lo Stabilimento Siderurgico di Servola, al fine di realizzare una nuova piattaforma logistica al servizio dei traffici marittimi ed intermodali. L'intervento, cofinanziato dal programma europeo Connecting Europe Facility, è parte del progetto Napa4Core che include altresì interventi infrastrutturali di miglioramento dell'accessibilità terrestre e marittima del porto di Koper e la collaborazione di Rete Autostrade Mediterranee.


Più specificatamente, le aree interessate dalla realizzazione del nuovo accosto attrezzato per navi ro-ro, dalla creazione di nuovi accosti per merci e containers e dalla possibilità di utilizzare le aree retrostanti per le operazioni portuali, l'accostamento e la movimentazione di container e deposito, ricadono all'interno del Sito inquinato di Interesse Nazionale di Trieste. Tale condizione richiede delle delicate preliminari operazioni di bonifica a terra delle acque di falda, di bonifica dei terreni contaminati e di bonifica dell'area marina mediante dragaggio dei sedimenti. 


Questi ultimi interventi, ha spiegato l'Autorità portuale triestina, vengono gestiti e monitorati attraverso un innovativo software open source che garantisce un continuo processo di assessment e di controllo sia da parte dell'ente portuale che degli stakeholder coinvolti nelle operazioni in atto.

- Corridoi europei, Bulc incontra il Napa