|
napoli 2
24 gennaio 2020, Aggiornato alle 07,14
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1
Infrastrutture

Trieste, 45 milioni dall'Europa per la rete ferroviaria portuale

Firmato un accordo con la Bei per intervenire su 70 chilometri di binari interni allo scalo


In arrivo oltre 45 milioni di euro dall'Unione europea per lo sviluppo del porto di Trieste. Lo rende noto l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, precisando che la Banca Europea per gli Investimenti-Bei ha accordato (la firma venerdì scorso) un prestito di 39 milioni, a cui si aggiungono 6,5 milioni con i fondi CEF (Connecting Europe Facility) nell'ambito del progetto TriesteRailPort.

Al centro dei progetti finanziati, l'aumento di capacità ed efficienza delle operazioni ferroviarie nell'area di servizio portuale, che può contare su una rete di 70 chilometri di binari. Si prevede infatti la ridefinizione del layout ferroviario del porto per consentire la piena operatività degli accessi ferroviari a più treni contemporaneamente di lunghezza fino a 750 metri. A questo si aggiunge il ripristino dei raccordi ferroviari industriali per le aree Wartsila ed ex Aquila. Si stima che durante la realizzazione dei lavori ci sarà un incremento di circa 400 persone per anno.