|
napoli 2
19 febbraio 2020, Aggiornato alle 18,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

speciale1

Traghetti pericolosi per i disabili. Sequestrate tre navi Caronte & Tourist

Indagine della procura di Messina. "Pace", "Caronte" e "Ulisse" non sarebbero adatte a navigare. La società: "La continuità dei collegamenti è garantita"


Il nucleo Polizia Economico-finanziaria della Guardia di finanza di Palermo e quella di Messina hanno sequestrato tre traghetti di Caronte & Tourist, nell'ambito di un'indagine coordinata dalla procura di Messina.

Le navi interessate sono Pace, Caronte e Ulisse, impiegate nei collegamenti tra Maddalena e Palu, Trapani e le Isole Egadi, Palermo e Ustica. Sulla base delle indagini, le tre navi presenterebbero gravi carenze tecniche e strutturali che comprometterebbero la sicurezza del trasporto di persone a mobilità ridotta, categoria in cui rientrano i disabili, gli anziani (inclusi i "badanti"), le persone con distrurbi sensoriali, i bambini (e chi li accompagna) o chiunque abbia oggettive difficoltà a utilizzare un traghetto. 

In una nota, Caronte & Tourist ha commentato precisando che «il traghettamento da e verso la Sicilia e le sue isole minori continua a essere regolarmente effettuato. Il provvedimento dell'autorità giudiziaria, relativo a questioni interpretative delle attuali normative in materia di trasporto di persone a mobilità ridotta, non inficia la continuità dell'esercizio dei collegamenti marittimi, che quindi procedono nei termini ordinariamente previsti». La società sottolinea la «propria fiducia nell'operato della magistratura e la certezza di poter dimostrare l'assoluta limpidezza dei comportamenti aziendali e dei manager destinatari di informazione di garanzia».

L'indagine
Il sequestro, che include anche denaro, beni mobili e immobili della società per un valore complessivo di 3,5 milioni di euro, rientra in un'indagine per truffa per il conseguimento di pubbliche erogazioni, falsità ideologica e frode nelle pubbliche forniture. L'inchiesta si sta occupando della gara del 2015 con cui Navigazione Generale Italiana, società fusa successivamente, nel 2017, con Caronte & Tourist Isole Minori, si è aggiudicata il lotto II, che riguarda il servizio Trapani-Isole Egadi, disposto dall'assessorato regionale alle Infrastrutture e Mobilità per il collegamento quinquennale tra la Sicilia e le isole minori. Il loto valeva 15,9 milioni, con aggiudicazione al ribasso pari a 5,3 milioni.

A quanto risulta dagli inquirenti, la nave Pace non è idonea a soddisfare alcuni requisiti del bando, difformità riscontrate nel corso delle ispezioni passate e non corrette. Carone e Ulisse, invece, anche loro privi di requisiti soddisfacenti per le persone con mobilità ridotta, sono state utilizzate a volte in sostituzione di Pace nella stessa tratta ma senza autorizzazione.