|
napoli 2
12 luglio 2020, Aggiornato alle 08,32
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Taranto, nuovo avviso per l'agenzia del lavoro

L'Adsp in cerca di un amministratore unico. Una volta trovato, il Comitato di gestione costituirà l'istituto che gestisce i turnisti


AAA Cercasi amministratore pubblico per un'Agenzia del lavoro portuale a Taranto, di nuovo. Lunedì l'Autorità di sistema portuale del mar Ionio ha pubblicato sul suo sito istituzionale un avviso pubblico per la selezione di «una figura professionale idonea a ricoprire l'incarico di Amministratore Unico dell'Agenzia per la Somministrazione del Lavoro in porto e per la Riqualificazione Professionale». Un avviso già lanciato a maggio ma che ha visto «l'esclusione di tutti i partecipanti», spiega il presidente dell'Adsp Sergio Prete, cioè non sono stati trovati candidati idonei. Se questa volta l'avviso troverà un riscontro positivo, per fine mese il Comitato di gestione dell'authority conta di costituire l'istituto. Si vuole creare un'agenzia già operativa nei porti di Livorno (da qualche anno) e Trieste (da quasi uno e con ottimi risultati) dentro cui raccogliere i "camalli", le imprese "articolo 18" (legge 84/94), «per la cui costituzione - spiega l'Authority - è stato avviato il procedimento con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l'espressione della prevista "intesa" ai sensi della normativa», la quale recita così: Nell'Agenzia «confluiscono i lavoratori [nel caso del porto pugliese quelli dell'ex Taranto Container Terminal] in esubero delle imprese che operano ai sensi dell'articolo 18 della legge 28 gennaio 1994, n.84, autorizzate alla movimentazione dei container che, alla data del 27 luglio 2016, usufruivano di regimi di sostegno al reddito nelle forme degli ammortizzatori sociali» ex art. 4, comma 1, L. 18/2017.
L'avviso pubblico prevede:
1. Un incarico autonomo senza vincolo di subordinazione con l'Autorità di sistema del mar Ionio
2. Dura fino al 31 dicembre 2019
3. Scadenza candidature: ore 13.00 del 14 luglio 2017
4. Tra i requisiti minimi obbligatori, a parte quelli soliti legati ad un incarico di funzionario pubblico, si evidenzia una «comprovata esperienza professionale di durata non inferiore ad anni cinque, maturata dal 2005 alla data di scadenza del termine di presentazione delle istanze di candidatura, alternativamente in qualità di dirigente, quadro/funzionario in un'Agenzia di somministrazione di cui ai D. Lgs. 10/09/2003, n. 276 e 15/06/2015, n.81».