|
adsp napoli 1
04 ottobre 2022, Aggiornato alle 21,13
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Sistema portuale di Bari vola nei traffici

L'approdo di traghetti più grandi, la ripresa delle crociere e le rinfuse solide spingono il trimestre dei porti di Bari, Brindisi, Barletta, Monopoli e Manfredonia

(Massimiliano Masserelli/Flickr)

I dati del primo trimestre del 2022 per i porti dell'Adriatico Meridionale (Bari, Brindisi, Barletta, Monopoli e Manfredonia) confermano il trend di crescita intrapreso da prima della pandemia, con prospettive di sviluppo esponenziali.

Tra gennaio e marzo i cinque scali hanno movimentato più di 4,6 milioni di tonnellate di merce, in crescita del 17 per cento sul 2021 e del 25 per cento sul 2019. L'ottimizzazione dei noli, ossia l'utilizzo di un numero inferiore di navi con più carico e l'immissione in linea delle nuove ro-ro e ro-pax, capaci di ospitare a bordo un maggior numero di mezzi e di mezzi pesanti, hanno già prodotto degli effetti, ossia la diminuzione del numero degli accosti complessivi che, finora, sono  stati 894.

I dati del primo trimestre 2022 sono trainati dalle rinfuse solide (+30%), seguite dal general cargo (+13%) e dalle rinfuse liquide (+7%). Continua la sua crescita, rapportata agli ultimi tre anni, del traffico dei rotabili che raggiunge le 73,800 unità. In ascesa significativa anche il dato relativo al flusso passeggeri. I traghetti hanno portato negli scali del sistema portuale oltre 167 mila persone, un dato che si traduce in +31 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Inoltre, nonostante nel trimestre in esame non fosse ancora iniziata la stagione crocieristica il database rileva già i primi accosti di navi da crociera che negli altri due anni, a causa della  pandemia, erano azzerati. 

Per maggiori informazioni, porto per porto, rimandiamo al sito dell'autorità di sistema portuale di Bari.

-
credito immagine in alto

Tag: bari