|
adsp napoli 1
16 maggio 2022, Aggiornato alle 16,30
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori - Infrastrutture

Scrubber, porto di Vancouver vieta lo scarico dell'acqua di lavaggio

Il liquido in questione è in pratica il sottoprodotto degli impianti di filtraggio delle navi

(Ph: Nautic Expo)

All'inizio di marzo sono entrate in vigore le nuove restrizioni dell'autorità portuale di Vancouver sullo scarico dell'acqua di lavaggio degli scrubber. In base alle nuove linee guida, alle navi all'ormeggio o all'ancora all'interno dello scalo canadese è vietato scaricare l'acqua utilizzata per la pulizia degli impianti di filtraggio delle emissioni nocive.

Per soddisfare questi nuovi requisiti, le navi devono tenere a bordo l'acqua di lavaggio dello scrubber, passare a carburante a basso contenuto di zolfo o collegarsi all'alimentazione disponibile da terra. L'acqua in questione è in pratica il sottoprodotto dei sistemi di pulizia dei gas di scarico delle navi, comunemente noti come scrubber. Gli scrubber vengono utilizzati per rimuovere lo zolfo e altri contaminanti dagli scarichi del carburante delle navi per conformarsi al regolamento 2020 dell'Imo.

Quando l'acqua di lavaggio viene rilasciata nell'ambiente marino, può avere impatti tossici sulla vita marina a causa della presenza di sostanze inquinanti come metalli, idrocarburi e acidi solforosi e nitrosi, che possono accumularsi nella catena alimentare e avere un impatto negativo sulla salute ecosistemi marini.
 

Tag: porti - navi