|
napoli 2
10 agosto 2020, Aggiornato alle 19,36
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Scambi commerciali, nel secondo trimestre atteso il crollo del 27%

Il report pubblicato dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo (Unctad)


Il meno 3% di valore registrato dagli scambi commerciali mondiali nel primo trimestre di quest'anno a causa della pandemia di coronavirus, è poca cosa al confronto del drammatico meno 27% atteso alla fine del trimestre successivo. La triste sentenza emerge dai dati di un rapporto congiunto di 36 organizzazioni internazionali sull'evoluzione del commercio globale pubblicato dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo (Unctad).

Il report Unctad

Il calo del commercio globale, spiega il report, è accompagnato da notevoli diminuzioni dei prezzi delle materie prime, che sono scesi rapidamente a partire dallo scorso dicembre. L'indice dei prezzi al consumo dell'Unctad, che misura i movimenti dei prezzi delle materie prime esportate dalle economie in via di sviluppo, ha perso l'1,2% del suo valore a gennaio, l'8,5% a febbraio ed ha segnato un precipitoso calo del 20,4% a marzo. 

Unctad precisa che la contrazione superiore al 20% dei prezzi delle materie prime a marzo rappresenta un record e che, in confronto, durante la crisi finanziaria globale del 2008 la riduzione massima su base mensile fu del 18,6%. Allora la flessione durò sei mesi, mentre i limiti e i tempi dell'attuale tendenza rimangono incerti.
 

Tag: economia