|
napoli 2
17 settembre 2021, Aggiornato alle 08,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Savona, a Palumbo altri vent'anni di superyacht

La società del gruppo napoletano bissa la gestione dell'ex polo Mondomarine dopo due gare in tre anni. Il centro specializzato in refit vedrà nuovi investimenti

Il polo ex Mondomarine di Savona gestito da Palumbo

Palumbo Superyachts si aggiudica per la seconda volta la concessione ventennale del sito produttivo di Savona (ex Mondomarine). Già nel 2018 l'Autorità di sistema portuale della Liguria Occidentale si era espressa a favore della società cantieristica napoletana, ma a seguito del ricorso presentato dalle altre partecipanti, il Comitato di gestione ha ritenuto opportuno indire una nuova gara.

Dopo quasi tre anni, «finalmente possiamo dirci soddisfatti e rivolgerci al futuro con maggiore serenità e chiarezza. Il primo passo sarà quello di riprendere a pieno regime con le attività di manutenzione e refit, investendo nella miglioria delle strutture e assumendo nuovo personale», spiega  Giuseppe Palumbo, amministratore unico della società. «Abbiamo sempre rispettato gli impegni presi ed oggi più che mai siamo certi di poter portare a compimento il nostro piano industriale».

Il sito produttivo di Savona si insedia su un'area di 30 mila metri quadri ed è dotato di travel lift da 820 tonnellate, 7 banchine in grado di ospitare imbarcazioni fino a 75 metri, postazioni a terra per yacht fino a 60 metri, capannoni e zona uffici.

Il nuovo corso ha previsto anche un avvicendamento di tutti i vertici aziendali con nuove figure manageriali che si occuperanno della realizzazione del nuovo piano aziendale e della gestione operativa del cantiere.

Palumbo Superyachts detiene i marchi ISA Yachts, Columbus Yachts, Mondomarine, Extra Yachts and Palumbo SY Refit. Attualmente, il gruppo Palumbo ha in costruzione 11 nuovi superyacht dai 30 agli 80 metri e, attraverso la divisione Palumbo, SY Refit ha all'attivo oltre 450 refit di imbarcazioni dai 30 ai 150 metri nei suoi 5 cantieri sparsi nel Mediterraneo (Ancona, Savona, Napoli, Marsiglia e Malta).