|
Porto di Napoli
19 ottobre 2018, Aggiornato alle 10,09
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Infrastrutture

Sardegna, l'Autorità di Sistema approva il Bilancio di previsione 2018

Il documento serve ad assicurare risorse adeguate a completare i progetti in itinere negli scali delle due ex Port Authority


Il Comitato di Gestione dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna ha approvato ieri all'unanimità il Bilancio previsionale per il 2018, documento proiettato ad assicurare risorse adeguate a completare i progetti in itinere negli scali delle due ex Port Authority ma, soprattutto, a garantire i necessari interventi per la messa in sicurezza dei porti di nuova acquisizione.


Per Oristano, Portovesme e Santa Teresa di Gallura, infatti, nel corso del 2018 saranno programmate apposite variazioni al bilancio di previsione, con stanziamenti per tutti i capitoli di spesa, così come saranno, nel contempo, incamerate le relative entrate che ne consentiranno la totale operatività. Sempre nella mattinata, il Comitato di Gestione ha approvato alcune variazioni di bilancio del 2017 e alcuni provvedimenti amministrativi ordinari.


"La riunione ad Olbia del Comitato di Gestione è un segnale inequivocabile dell'attenzione verso tutte le realtà che compongono il nuovo Ente – spiega Massimo Deiana, presidente dell'AdSP del Mare di Sardegna. Il documento finanziario approvato oggi all'unanimità, benché sicuramente integrabile nel corso del prossimo anno con apposite variazioni, pone solide basi per una gestione integrata ed efficace degli scali isolani".


Una vera e propria fase di Start up, quella in corso, che ha subito un'improvvisa accelerazione con l'istituzione, lo scorso 17 novembre, del Comitato di Gestione. In agenda nelle prossime riunioni, infatti, è prevista la definizione della nuova Pianta Organica di sistema e la nomina del Segretario Generale dell'AdSP.


"E' un percorso a tappe partito da appena dieci giorni con la prima riunione a Cagliari del Comitato – conclude Deiana. Stiamo lavorando a ritmi serrati con l'obiettivo di rendere operativa, ben organizzata e, soprattutto, capillare la struttura dell'AdSP entro la fine dell'anno. Un passo necessario prima di iniziare un 2018 che prevede importanti sfide per i porti sardi dal punto di vista infrastrutturale, commerciale e occupazionale".