|
adsp napoli 1
12 aprile 2024, Aggiornato alle 18,59
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Riunito a Livorno il comitato nazionale del Welfare della Gente di Mare

L'incontro è servito per fare il punto sulle problematiche di settore, ricordando le opere già realizzate a favore dei marittimi che approdano nei porti nazionali


Si è tenuta, presso la Fortezza Vecchia di Livorno, la sessione estiva dell'assemblea ordinaria dei soci del comitato nazionale del Welfare della Gente di Mare. Presieduta dal comandante generale delle Capitanerie di Porto Nicola Carlone, l'assemblea si è svolta per l'occasione in forma pubblica alla presenza dei soci del comitato nazionale ed ha registrato la partecipazione, da remoto, di tutti i 26 comitati territoriali della Penisola.

L'incontro ha consentito di portare a conoscenza di una nutrita platea di "addetti ai lavori" le attività svolte dal sistema di Welfare Marittimo in Italia, approfondendone meglio gli scopi e le opere già realizzate a favore dei marittimi che approdano nei porti nazionali. Sono stati illustrati gli ultimi quattro progetti, già realizzati nel corso dell'anno 2022, a favore dei marittimi, proposti dai comitati territoriali ed ammessi al contributo di finanziamento ed i sei progetti candidati per il 2023. In tale occasione è stata data evidenza anche dell'avviamento della fase sperimentale del progetto del Centro Internazionale Radio Medico (Cirm), già socio del comitato nazionale, in collaborazione con il comitato territoriali del Welfare della Gente di Mare di Gioia tauro ed interamente finanziato da ENI Foundation e consistente nella creazione di un "point of care" destinato ad offrire check up cardiologici a beneficio dei marittimi che scalano il porto di Gioia Tauro.

Un secondo significativo momento dell'Assemblea è stato riservato alla individuazione dei candidati al premio messo in palio dal "Bureau International del Containers et du Transport Intermodal", presieduto da Giordano Bruno Guerrini. Delle numerose candidature dei comitati territoriali pervenute si è ritenuto di prescegliere, "ex aequo", quelli di Ravenna e di Livorno, per la loro incessante quanto efficace opera di assistenza ai marittimi durante l'ultimo triennio, non avendo altresì mancato di fornire essenziale supporto agli equipaggi di alcune navi abbandonate dagli armatori e permettendo loro il rientro in Patria.

Sviluppate quindi le attività ordinarie, si è passati al momento in cui l'assemblea ha espressamente dedicato al ricordo dell'Ammiraglio Raimondo Pollastrini. La breve quanto toccante cerimonia ha visto le prolusioni dell'ammiraglio Carlone e dell'avvocato Umberto Masucci, presidente nazionale dell'International Propeller clubs, che con Pollastrini ha iniziato il lungo percorso di creazione del sistema Welfare marittimo nel 2006. Al termine dei lavori i soci del Comitato Nazionale si sono dati appuntamento al prossimo mese di dicembre per lo svolgimento della edizione invernale dell'Assemblea.

Tag: marittimi - lavoro