|
adsp napoli 1
28 febbraio 2024, Aggiornato alle 18,07
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Rinnovo contratto ormeggiatori. 175 euro in busta paga

Ristori per il caro-vita. Manca l'aggiornamento sul Codice della navigazione. Accordo tra Angopi, sindacati e cooperative

(George Terezakis/Flickr)

Mercoledì scorso, 31 maggio, Angopi (associazione degli ormeggiatori) Legacoop produzione e servizi, Confcooperative lavoro e servizi e i sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti hanno siglato a Roma l'accordo di rinnovo contrattuale degli ormeggiatori e barcaioli dei porti italiani.

Avrà decorrenza dal 1 luglio 2022 al 30 giugno 2025 e introduce novità sul turno giornaliero e la mobilità. Si prevede un incremento economico complessivo di 175,50 euro al 2° livello di inquadramento, di cui 85 euro sul minimo tabellare, 74,50 euro di incidenza tra maggiorazione convenzionale forfettaria, indennità operativa e indennità disponibilità, e 16 euro per la previdenza complementare, oltre al sostanziale miglioramento delle prestazioni erogate da Fondo di accompagnamento all'esodo con l'aggiunta di un significativo incentivo modulato sulle modalità di uscita, che si aggiunge all'indennità sulla pensione anticipata o di vecchiaia.

Per la parte retributiva i sindacati hanno spinto per un adeguamento all'inflazione, assicurando così nell'accordo, per il periodo luglio 2022-giugno 2023, ristori complessivi non inferiori, per ogni singolo mese, all'aumento contrattuale individuato.

Nell'accordo tra le parti manca l'aggiornamento del Regolamento per l'esecuzione del Codice della Navigazione, cosa che inciderà sugli aspetti formativi, classificatori e retributivi.

«Particolare attenzione – si legge in una nota di Legacoop - è stata posta nei confronti del personale amministrativo e tecnico per la complessiva efficienza del servizio prestato confermando l'avvio del percorso per la definizione di una specifica sezione contrattuale a loro riferita. Un rinnovo contrattuale importante, dai contenuti significativi e di valore per l'intera categoria quale elemento centrale a garanzia della sicurezza per l'operatività dei nostri porti anche in termini di prevenzione dei rischi».

-
credito immagine in alto
 

Tag: economia