|
Porto di Napoli
24 settembre 2018, Aggiornato alle 17,23
intersped
Informazioni Marittime
Naples Shipping
Infrastrutture

Ravenna, vecchia bomba neutralizzata nell'avamporto

L'ordigno esplosivo della Seconda Guerra mondiale è stato fatto brillare dai palombari della Marina Militare


I palombari del Nucleo SDAI (Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi) di Ancona hanno concluso nei giorni scorsi le operazioni di rimozione e neutralizzazione di un ordigno esplosivo residuato bellico issato a bordo di un peschereccio durante una normale battuta di pesca.


Per questioni di sicurezza, il peschereccio è stato fatto ormeggiare nell'avamporto di Ravenna in una banchina del Terminal Crociere di Porto Corsini, area che è stata poi sottoposta ad interdizione da parte della Capitaneria di Porto.


Le operazioni condotte dai palombari della Marina hanno permesso di riconoscere l'ordigno come una bomba d'aereo americana da 500 libbre della Seconda Guerra mondiale e di trasportarla in un area di sicurezza individuata dalla locale autorità marittima, al fine di rendere nuovamente fruibile l'avamporto di Ravenna e svincolare il peschereccio. La bomba è stata poi fatta brillare al largo.

Foto: Marina Militare