|
napoli 2
06 dicembre 2019, Aggiornato alle 17,29
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Eventi

Quanto conosci il tuo smartphone? Il 13 novembre l'Agorà Confetra

Pagnoncelli presenterà uno studio Ipsos sul peso della logistica nell'economia. Assemblea pubblica a Roma con interventi di Rampini, Merk, Scordamaglia e De Micheli

Nando Pagnoncelli

Quanti conoscono i vari passaggi che portano uno smartphone disegnato in Usa e assemblato in Cina con componenti tedesche ad arrivare in un negozio di Milano? È il peso della logistica, con il suo determinante contributo a un'economia fondata sulla circolazione delle merci, quella dei paesi industrializzati. Di questo e altro si parlerà all'Agorà Confetra, l'assemblea annuale della confederazione delle associazioni logistiche che quest'anno vedrà un ricco parterre internazionale. Si terrà il 13 novembre, a Roma, nel tempio di Adriano. Per l'occasione l'Ipsos presenterà il suo ultimo studio che verrà illustrato dal sondaggista italiano Nando Pagnoncelli.

«Quanti cittadini conoscono il numero di passaggi logistici operativi e il know how professionale che vi sono dietro il viaggio di uno smartphone venduto a Roma o Milano dopo essere stato disegnato in Usa e assemblato in Cina con componenti tedesche? Quanti sanno che la logistica contribuisce per il 9 per cento al PIL del Paese? Quanta consapevolezza c'è del fatto che ogni anno i porti italiani generano circa 13 miliardi di euro di gettito Iva, praticamente metà legge di Stabilità? E che, non avendo il nostro Paese materie prime e fonti energetiche, senza la supply chain logistica che lavora in import su queste tipologie di volumi, ad esempio, noi non avremmo un' industria manifatturiera né la luce nelle nostre case?», spiega Silvia Moretto, vice presidente vicaria di Confetra e presidente di Fedespedi, presentando l'evento alla stampa. «La nostra Agorà - continua - sarà anche un importante momento di confronto sulla necessità che cresca, a partire da noi stessi, ma soprattutto nell'opinione pubblica diffusa, la consapevolezza del valore del nostro settore per lo sviluppo dell'intero Paese, per la sua industria, per i suoi consumi. La nostra capacità di saper raccontare noi stessi e il nostro mondo produttivo ai cittadini e ai decisori pubblici, è direttamente proporzionale alla nostra capacità di rappresentare al meglio gli interessi delle imprese. L'intero sistema paese deve appropriarsi dei grandi temi della logistica, perché gli effetti e le conseguenze di "via della seta", guerra dei dazi, Brexit, corridoi europei, ci toccano direttamente ogni giorno molto più di quanto non si percepisca»,

Tra gli altri, ci saranno, il giornalista Federico RampiniOlaf Merk dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico; l'amministratore di Rete Autostrade Mediterranee, Ennio Cascetta; l'ex presidente di Federalimentare e presidente di Filiera Italia, Luigi Scordamaglia; l'amministratore delegato di Dhl Italia, Mario Zini. Apre i lavori il presidente di Confetra, Guido Nicolini; le conclusioni sono affidate alla ministra dei Trasporti, Paola De Micheli. .

I numeri di Agorà 2019
• 6 patrocini istituzionali - ICE, Comando Generale delle Capitanerie di Porto, Assoporti, Enac, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Camera di commercio di Roma
• 37 aziende partner dell'evento, oltre 15 testate giornalistiche accreditate.
• 20 federazioni nazionali di settore e le oltre 60 organizzazioni territoriali e regionali