|
adsp napoli 1
04 ottobre 2022, Aggiornato alle 21,13
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Proroga taglio accise, Anita: "Beneficio nullo per gli euro V e VI"

Il governo allunga fino al 2 maggio il taglio di 25 centesimi alla pompa, ma l'associazione dell'autotrasporto torna a sottolineare come la misura tagli fuori i veicoli più moderni e meno inquinanti

(Sam BeebeSegui/Flickr)

Il ministero dell'Economia e quello della Transizione ecologica hanno firmato un decreto che proroga di dieci giorni, fino al 2 maggio, l'abbattimento di 25 centesimi dell'accisa sulla benzina e il gasolio.

L'estensione si appoggia sul sovra-gettito generato dall'Iva sui carburanti, quella utile a contenere la crisi generata dall'aumento del suo costo. «Oltretutto questa misura straordinaria potrebbe essere replicata anche dopo il termine prefissato», afferma Thomas Baumgartner, presidente dell'associazione degli autotrasportatori Anita.

Non tutti però beneficiano di questo taglio sull'accisa. «È bene ricordare – sottolinea Baumgartner - che il taglio temporaneo di 25 centesimi del prezzo del gasolio sta producendo un effetto praticamente nullo per le imprese di autotrasporto che hanno il parco veicolare più moderno, essendo stato contestualmente sospeso il beneficio del rimborso delle accise di oltre 21 centesimi per i mezzi euro V ed euro VI».

«Purtroppo questo è un effetto paradossale che facciamo fatica a far comprendere ai nostri clienti - continua Baumgartner - convinti che tutto il settore stia fruendo di un vantaggio significativo, quando invece gli unici  beneficiari sono le imprese che ancora usano veicoli vecchi e quindi più inquinanti. Auspichiamo che il governo intervenga per eliminare questa distorsione del decreto legge 21/2022 a danno dell'ambiente e auspichiamo che la proroga al 2 maggio del taglio sul gasolio non avvenga di nuovo a scapito di chi utilizza mezzi di trasporto di merci più puliti e rispettosi dell'ambiente, in caso contrario saremo nostro malgrado costretti a mettere in campo ogni azione a tutela delle imprese più virtuose».

-
credito immagine in alto