|
adsp napoli 1
09 dicembre 2022, Aggiornato alle 09,27
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Posa della chiglia per la gigante a gas "Icon of the Seas"

Prima di tre navi da 200 mila tonnellate. Presso il cantiere di Turku, posa della chiglia con la tradizionale cerimonia delle monete

La cerimonia di posa della chiglia di "Icon of the Seas", Turku, 7 aprile 2022

A Turku, in Finlandia, presso il cantiere finlandese di Meyer Turku, si è tenuta oggi la cerimonia di posa della chiglia di Icon of the Seas, la prossima ammiraglia di Royal Caribbean della nuova classe "Icon" da 200 mila tonnellate di stazza spinta dal gas naturale liquefatto. Il debutto è previsto per l'autunno 2023 e l'evento segna tradizionalmente l'inizio della costruzione di una nave.

Una gru da 3 mila tonnellate ha sollevato il massiccio blocco d'acciaio della nuova nave, posandolo nel bacino di costruzione, operazione accompagnata dal rito delle monete appena coniate, raffiguranti il cantiere e la linea di crociera: considerate dei portafortuna per l'iter di costruzione, prima di salpare saranno recuperate e consegnate al capitano e all'equipaggio.

Icon of the Seas è la prima di tre nuove navi di Royal Caribbean che saranno alimentate da gas naturale liquefatto, il combustibile fossile per navi da crociera più pulito attualmente disponibile. Grazie alla combinazione tra l'impiego di LNG e una serie di collaudate funzionalità della compagnia, come l'alimentazione da terra e i sistemi di recupero del calore residuo, che riutilizzano l'energia in eccesso per contribuire ad alimentare le operazioni della nave, Icon rappresenta un significativo passo verso la decarbonizzazione del settore e della compagnia statunitense. 

In occasione della cerimonia, i team di lavoro che stanno costruendo Icon of the Seas sono stati raggiunti da Jason Liberty, presidente e CEO di Royal Caribbean Group; Richard Fain, presidente di Royal Caribbean Group; Bernard Meyer, socio amministratore di Meyer Group e Tim Meyer, CEO di Meyer Turku.