|
napoli 2
23 settembre 2020, Aggiornato alle 17,15
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Porto Marghera, firmata la concessione alla Pilkington fino al 2024

L'Autorità di Sistema Portuale ha concluso l'iter autorizzativo per il rilancio della storica vetreria industriale


A Venezia si è concluso positivamente l'iter che ha condotto alla stipula della concessione pluriennale che l'Autorità di Sistema Portuale ha assegnato fino al 2024 alla Pilkington Italia Spa, la storica vetreria industriale operante a Porto Marghera. "Oggi siamo soddisfatti e orgogliosi di rilanciare ufficialmente un modello aziendale che ha dimostrato solidità e concretezza: sono queste le aziende che fanno crescere il nostro Porto e il nostro territorio" ha affermato il presidente dell'Autorità di Sistema Pino Musolino. "Siamo a fianco della Pilkington, che nella sua decisiva fase di rilancio torna a investire a Porto Marghera puntando sull'innovazione: innovazione che guarda caso, ancora una volta, parte da qui. Mentre molte voci parlano, spesso a sproposito, di Porto Marghera, diamo un segnale concreto e reale del rilancio di Porto Marghera e del futuro possibile, che comincia oggi".


Il periodo di rilancio ha avuto impatti positivi anche sul fronte occupazionale: la Pilkington Italia di Porto Marghera conta 192 dipendenti, di cui sessanta sono stati assunti recentemente a seguito della riaccensione del forno di produzione. Il fatturato dell'azienda nell'esercizio chiuso al 31 marzo 2017 è stato di circa 60 milioni di euro. L'iter amministrativo-procedurale per il rilascio della concessione pluriennale, ha reso noto l'AdSP, è stato concluso in tempi record, e ottimizzato dall'integrazione in un unico atto dell'autorizzazione e della concessione, entrambe necessarie ai sensi di legge per svolgere attività imprenditoriale.

 

Nella foto, da sinistra, il presidente dell'AdSP Pino Musolino e il direttore generale della Pilkington, Alessandro Michetti