|
napoli 2
27 settembre 2021, Aggiornato alle 13,33
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Porto franco Trieste, Senato approva risoluzione

Nuova fase interlocutoria con Bruxelles per avviare il regime extradoganale che dovrebbe incentivare e incrementare l'interscambio commerciale


Con l'approvazione del Senato lunedì della risoluzione per l'attuazione del Porto franco nello scalo di Trieste, si avvia l'interlocuzione europea per avviare il regime speciale doganale che dovrebbe facilitare e incentivare l'interscambio commerciale.

«Dopo anni di approfondimenti, ora siamo al dunque», commenta il presidente di Confetra Friuli Venezia Giulia, Stefano Visintin, che ringrazia la senatrice Tatjana Rojc e il consigliere regionale Claudio Giacomelli, che ha raccolto l'istanza dell'associazione per l'audizione in Regione Friuli tenutasi a luglio dell'anno scorso, seguita a giugno di quest'anno da un'altra in Commissione per le Politiche europee del Senato. Lunedì, infine, l'approvazione della risoluzione del senatore Tommaso Nannicini per l'applicazione dell'extradoganalità nel porto di Trieste.

«Anni di duro lavoro ed approfondimenti ci hanno portati come mai prima d'ora ad un passo dal vedere correttamente riconosciuta la possibilità di sviluppare anche insediamenti industriali nei punti franchi», continua Visintin. «Come imprenditori ora chiediamo unità e coerenza a tutte le forze politiche per potere finalmente dare ulteriore valore aggiunto alle merci che ogni giorno le nostre Imprese muovono con professionalità e dedizione. Il porto franco è un asset competitivo e di sviluppo occupazionale per la città di Trieste, la nostra regione e per l'intero Paese».
 

Tag: trieste - dogane