|
napoli 2
27 novembre 2021, Aggiornato alle 09,59
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Porto di Trieste potenzia le ferrovie, via al bando di gara

20,5 milioni di euro per tre anni e mezzo di lavori, che daranno allo scalo una movimentazione interna più in linea con gli standard internazionali


È stato pubblicato il bando di gara per la prima fase dei lavori di potenziamento dell'infrastruttura ferroviaria all'interno del porto di Trieste. L'importo è di 20,5 milioni di euro e il bando attua gli accordi previsti nel protocollo del 2019 fra l'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico Orientale (committente) e Rete Ferroviaria Italiana (soggetto tecnico) del gruppo FS Italiane.

Con una durata stimata in circa tre anni e mezzo, l'intervento prevede il completo rifacimento dei binari e degli scambi con una configurazione più funzionale alle necessità degli operatori portuali, nonché l'installazione di sistemi di comando e controllo e di telefonia secondo gli standard di RFI. Sono previste anche modifiche della viabilità interna al porto, per agevolare l'eventuale accesso di mezzi di soccorso, e al binario per la gestione delle merci pericolose. Tutto ciò consentirà di ridurre i tempi di manovra da e per i terminal, elevando la produttività del sistema portuale e aumentandone ulteriormente la competitività a livello internazionale.

La gara è stata avviata una volta completata la progettazione definitiva dell'intervento, del valore di oltre venti milioni e mezzo, finanziati dal mutuo che l'autorità portuale ha contratto con la Banca Europea per gli Investimenti e dai fondi concessi dal programma CEF di cui al progetto Triesterailport.

Tag: trieste - ferrovie