|
napoli 2
29 settembre 2020, Aggiornato alle 14,57
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Porto di Napoli rinnova le concessioni

Prolungamento delle licenze per undici società fino al 2019. Sono inoltre state deliberate nuove pratiche demaniali


Il Comitato portuale di Napoli ha approvato oggi diversi provvedimenti che riguardano principalmente il rinnovo di una serie di concessioni, la deliberazione di pratiche demaniali e la cancellazione di residui passivi.
 
Concessioni 
Per quanto riguarda il primo punto, è stato approvato all'unanimità il rinnovo per il quadriennio 2016/2019 delle seguenti imprese: Co.na.te.co. s.p.a.; Terminal Flavio Gioia s.p.a.; Magazzini Generali Silos e Frigoriferi s.p.a.; Magazzini Tirreni s.r.l.; Logistica Portuale s.r.l.; Klingenberg Group s.r.l.; Terminal Traghetti Napoli s.r.l.; Snav s.p.a.; De Luca & c.  s.r.l.; Compagnia Marittima Meridionale s.r.l.; So.te.co. s.r.l. Il rinnovo è ai sensi dell'ordinanza n. 2/2004 e successive modifiche e integrazioni, delle autorizzazioni all'espletamento delle operazioni portuali ex art. 16 legge 84/94 e del decreto ministeriale n.585/95.
 
Demanio 
Tra le pratiche demaniali sono state deliberate la concessione per la realizzazione di una scogliera nello specchio acqueo a Posillipo; all'Immacolatella Vecchia la concessione di locali al Collegio Nazionale di Capitani di lungo Corso da adibire anche a centro di formazione; infine alla Snav la concessione di uno spazio nel manufatto ex Magazzini Generali da usare come deposito.

In apertura dei lavori, il Commissario dell'Autorità portuale, Antonio Basile, ha informato i componenti del Comitato portuale che la Commissione "costi e tariffe" del porto di Napoli, riunitasi l'8 giugno, «sta svolgendo  un buon lavoro i cui esiti, finalizzati a rendere più competitivo il nostro scalo, saranno sottoposti all'attenzione del Comitato portuale».