|
Porto di Napoli
14 dicembre 2018, Aggiornato alle 15,30
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Eventi

Porto di Napoli aderisce a PortForward di Mar.Te

Al via progetto per migliorare la sostenibilità e lo sviluppo dei porti


L'Autorità di sistema portuale (Adsp) del Tirreno centrale (Napoli, Salerno e Castellammare di Stabia) aderisce al progetto PortForward, presentato giovedì nella sala riunioni dell'authority. È curato dall'associazione Mar.Te Sea-Land Logistics, presieduta da Marco Ferretti dell'Università Parthenope. Alla riunione, oltre al presidente Pietro Spirito, hanno partecipato diversi operatori dello scalo partenopeo.

«La nostra adesione al progetto è duplice: creare uno stretto collegamento tra Autorità di sistema portuale, operatori e ricerca applicata, dall'altro utilizzare le analisi e le proposte che emergeranno dalla ricerca per migliorare la gestione dell'AdSP», ha detto Spirito. 

Il progetto, finanziato dall'Ue, è parte di un più ampio progetto italiano che verrà realizzato in collaborazione con il MIT di Boston e che è stato vinto dal team campano guidato da Mar.TE. In questa prima fase verranno individuate le specificità del territorio, gli interventi più incisivi per migliorare la sostenibilità dei porti, la produttività delle banchine, i flussi di traffico sui moli. Per farlo, agli operatori dello scalo partenopeo verrà sottoposto un questionario per verificare lo stato dell'arte e per comprendere le esigenze degli imprenditori.