|
adsp napoli 1
26 novembre 2022, Aggiornato alle 18,56
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Porto di La Spezia digitalizza i trasporti eccezionali

Dal primo ottobre entra in funzione "TEOnline", che velocizza sensibilmente le mille pratiche annuali gestite da operatori e autorità portuale


Presentato alle associazioni dell'autotrasporto e a Confindustria La Spezia il nuovo sistema "TEOnline", adottato dalla Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale per la gestione digitalizzata delle pratiche relative ai trasporti eccezionali nel porto di La Spezia. Il portale, che ha già superato la fase sperimentale, sarà operativo a partire dal prossimo primo ottobre, accessibile dal sito web dell'autorità portuale, rendendolo disponibile anche su tablet e smartphone.

Il software è stato acquisito dall'autorità portuale attraverso un accordo di riuso con la Città Metropolitana di Venezia, che ne detiene la proprietà e lo mette a disposizione delle pubbliche amministrazioni. La società Berenice International Group di Padova lo ha poi adattato alle specifiche esigenze dell'ente portuale e reso conforme alla complessa normativa in materia.

TEOnline consentirà di soppiantare la procedura di rilascio dell'autorizzazione di ingresso e transito portuale dei camion con trasporti eccezionali, finora gestita attraverso una moltitudine di documenti cartacei, con una completamente digitale, permettendo di abbattere sensibilmente i tempi di esecuzione del ciclo autorizzativo.

"Con l'introduzione del sistema TEOnline digitalizzeremo circa mille pratiche di richiesta e autorizzazione al transito di trasporto eccezionale, che ci pervengono ogni anno e che rappresentano un importante segmento del porto della Spezia - spiega il presidente dell'autorità di sistema portuale di La Spezia, Mario Sommariva - questa scelta rientra nel programma digitale che ci siamo prefissati per sviluppare i nostri servizi e supportare il settore dell'autotrasporto, nel rispetto dell'accordo sottoscritto lo scorso 2 agosto con tutte le associazioni del settore, rappresentanti sindacali e operatori del sistema portuale. Grazie all'impegno del nostro personale, con questa implementazione compiamo un ulteriore passo in avanti nella semplificazione amministrativa e nella collaborazione tra Enti, in linea con i principi base del PNRR. A breve compiremo altre importanti innovazioni, con l'obiettivo di rendere il porto sempre più resiliente e capace di rispondere alle esigenze dei nostri stakeholder e dei nostri mercati di riferimento".