|
adsp napoli 1
17 maggio 2024, Aggiornato alle 18,06
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Personaggi

Porto di Gioia Tauro, Guerri sostituisce Preziosi alla segreteria

Congelate le dimissioni del segretario generale. Nuovo dirigente facente funzioni dal prossimo anno. Comitato di gestione approva bilancio di previsione e Piano operativo triennale

Il Comitato di gestione dell'Autorità di sistema portuale di Gioia Tauro

A conclusione dei lavori del Comitato di gestione, che ha approvato oggi il bilancio di previsione e il Piano operativo triennale, il presidente dell'Autorità di sistema portuale di Gioia Tauro, Andrea Agostinelli, congela le dimissioni del segretario generale, Pietro Preziosi, motivate dal ritardo nella convocazione dell'Organismo di partenariato, e designa segretario generale facente funzioni Alessandro Guerri, dirigente delle aree periferiche, a partire dal primo gennaio 2024, fino alla scadenza del mandato presidenziale. 

Bilancio di previsione e Piano operativo triennale 2024-2026 che interessano i cinque porti di competenza dell'Autorità di sistema portuale: Gioia Tauro, Crotone, Taureana di Palmi, Corigliano Calabro e Vibo Valentia Marina. 

Gli investimenti e le infrastrutture previsti nel POT 2024-2026 prevedono un totale di 31 interventi per un complessivo investimento di 487,8 milioni di euro, dei quali 13 sono stati predisposti per l'anno in corso con una copertura finanziaria di oltre 68,4 milioni di euro. 

In particolare, nel porto di Gioia Tauro assume strategica rilevanza l'intervento di consolidamento e approfondimento dei fondali della banchina di levante nei tratti A - B – C. Del valore di 50 milioni di euro, i lavori puntano ad ottenere la profondità uniforme dell'intero canale portuale a 18 metri. Tra gli altri interventi, i lavori di manutenzione straordinaria lungo la banchina alti fondali e il consolidamento tra il raccordo della banchina E e il piazzale retrostante per un valore di 3 milioni di euro, oltre alla riqualificazione ambientale delle aree interne al porto e dell'arenile limitrofe presso l'area ex deposito Sensi. 

Nel porto di Crotone sono stati pianificati la riqualificazione del Molo Foraneo per un valore di 2 milioni di euro, l'intervento di dragaggio dell'imboccatura (1 milione di euro) e il completamento dell'impianto antincendio della banchina di Riva.

Nel porto di Corigliano Calabro, dopo aver realizzato l'impianto di illuminazione del porto, sono stati pianificati i lavori di riqualificazione del secondo lotto della banchina ad uso dei pescherecci. 

Nello scalo portuale di Vibo Valentia Marina si procederà ai lavori di demolizione dell'immobile Ex Civa e alla riqualificazione dell'area attraverso la realizzazione di piazzali attrezzati. 

Mentre proseguono i lavori di completamento della banchina di riva del porto di Taureana di Palmi, per un valore di 4,5 milioni di euro, si procederà alla riqualificazione delle infrastrutture presenti. 

Posti alla base dell'itera programmazione infrastrutturale il Bilancio di previsione 2024 e il pluriennale 2024/26 sono stati votati all'unanimità degli aventi diritto al voto, dopo essere stati adottati nel rispetto della normativa vigente in materia e con il parere favorevole del Collegio dei revisori dei conti. 

All'interno del Bilancio di previsione 2024 è stata stimata un'entrata di circa 72,5 milioni di euro con una previsione di spesa di oltre 86,5 milioni di euro, da cui ne deriva un disavanzo di gestione di circa 14,5 milioni euro che trova totale copertura nell'avanzo presunto di bilancio, al 31/12/2023, di oltre 98,4 milioni di euro. 

Tra le istanze di concessione discusse e votate, per il porto di Gioia Tauro, dopo avere ricevuto i pareri favorevoli e in considerazione dell'espansione dei traffici del terminal automotive Automar, è stato dato parere positivo del Comitato di Gestione alla richiesta di ampliamento di concessione di 40 mila metri quadri in un'area ubicata alle spalle dell'area nord dello scalo portuale.  

Parere positivo all'unanimità, anche, per la istanza della società Metal Carpenteria nel porto di Crotone, finalizzata alla realizzazione di manufatti di carpenteria metallica, Si tratta di un'attività che si inserisce nella strategia dell'Ente che punta a sviluppare la logistica a sostegno del rilancio del porto, che fa seguito agli investimenti presentati di recente dalla ditta Baker Hughes sia nel porto di Corigliano Calabro, sia in quello di Vibo Valentia Marina.