|
napoli 2
24 settembre 2021, Aggiornato alle 14,33
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Porto di Bari estende i controlli antimafia

Mercoledì la firma di un protocollo di legalità tra l'autorità portuale e il Prefetto di Bari. I controlli su contratti e concessioni scattano anche al di sotto della soglia di legge

Il porto di Bari

Mercoledì prossimo, 10 febbraio, a Bari, il presidente dell'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi, e il prefetto della città, Antonia Bellomo, firmeranno un protocollo di legalità finalizzato ad estendere i controlli sulle infiltrazioni della criminalità organizzata nelle attività portuali.

Il protocollo ha ricevuto il nulla osta del ministero dell'Interno e include le ultime disposizioni in materia, quelle del "Decreto Semplificazioni", ed estendono le verifiche antimafia anche sugli affidamenti, i contratti, le autorizzazioni e le concessioni demaniali al di sotto della soglia di valore per cui la legge prescrive la obbligatorietà, «ampliando così l'azione di prevenzione e contrasto del tentativo di infiltrazione criminale», scrive in una nota l'Adsp. Il nulla osta ministeriale permette di attivare protocolli simili con le prefetture di Brindisi, Lecce, Foggia e Barletta.

Un obiettivo importnate, continua l'authority, «in coerenza con il Piano Triennale Anticorruzione adottato dall'AdSP MAM e soprattutto nei periodi di congiuntura economica più difficili, mira a costruire uno strumento che garantisca al contempo legalità, trasparenza e snellimento dell'attività amministrativa, promuovendo il rispetto della disciplina antimafia e migliorando l'interscambio informativo tra le Pubbliche Amministrazioni interessate».

Tag: bari