|
napoli 2
14 maggio 2021, Aggiornato alle 20,04
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

PNRR, mezzo miliardo per rinnovare la flotta traghetti italiana

Nell'ambito delle consultazioni sul trasporto pubblico locale, l'ultima plenaria governativa ha indicato questa cifra, che servirebbe anche al refitting e all'adeguamento tecnico per il cold ironing

Егор Журавлёв/Flickr)

Positive indicazioni dalla sessione plenaria organizzata dal ministero delle Infrastrutture guidato da Enrico Giovannini. Ammonterebbe a mezzo miliardo di euro il fondo per il rinnovo e il refitting della flotta traghetti italiana, la principale novità scaturita dalla riunione che si è occupata del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Accogliendo le istanze di Assarmatori, Giovannini e struttura tecnica di missione del dicastero hanno messo sul tavolo queste risorse, condividendole con il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, nell'ambito delle manovre per migliorare il trasporto pubblico locale, in cui rientrano anche i collegamenti con le isole italiane.

Il presidente di Assarmatori, Stefano Messina, ha ribadito la necessità di concentrare le risorse che si renderanno disponibili con il PNRR su quegli interventi che consentano al sistema logistico e al trasporto di compiere «un vero salto di qualità nella direzione dell'efficienza e della sostenibilità». Fra questi figurano gli incentivi al trasporto marittimo, tra cui appunto il rinnovamento della flotta, migliorandone le performance ambientali, incrementando l'occupazione e la produzione industriale, in particolare nella navalmeccanica e nella filiera dei fornitori.

Messina ha chiesto anche un coordinamento degli interventi pubblici prioritari sull'elettrificazione delle banchine portuali, che permette l'allaccio energetico delle navi in sosta - il cosiddetto cold ironing - permettendole di spegnere i motori e abbattendo così le emissioni di gas serra nelle città portuali. Per questo sarebbe necessario un adeguamento tecnico delle navi (plug-in, vattaggio, etc.) che a quelle banchine faranno sistematicamente scalo, in particolare sui traghetti per le isole e in generale sul cabotaggio.

-
credito immagine in alto