|
adsp napoli 1
19 giugno 2024, Aggiornato alle 16,30
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Armatori

Per Maersk l'eccesso di stiva contrarrà i noli marittimi

Il bilancio 2023 vede ricavi molto alti, anche se i redditi del solo trasporto marittimo sono stati quasi dimezzati rispetto al 2022


«Il mercato attuale rimane caratterizzato da volumi [di trasporto] robusti, ma mentre la crisi del Mar Rosso ha causato vincoli immediati di capacità e un aumento temporaneo delle tariffe, alla fine l'eccesso di offerta nella capacità di trasporto porterà a una pressione sui prezzi e avrà un impatto sui nostri risultati». Lo afferma l'amministratore delegato di Maersk, Vincent Clerc, commentando il bilancio annuale del 2023 del gruppo armatoriale e logistico danese.

Seppure i ricavi siano stati molto alti nel 2023 - 51,1 miliardi di dollari con un margine EBIT del 7,7 per cento influenzato dal calo delle tariffe di trasporto dopo anni post-pandemici con noli molto alti - il risultato economico netto dell'ultimo trimestre è negativo, soprattutto negli ultimi due mesi, caratterizzati dalla repentina instabilità politica nell'area del Mar Rosso, che da oltre tre mesi costringe la maggior parte dei mercantili a circumnavigare l'Africa bypassando il canale di Suez, anch'esso con i transiti in forte contrazione.

I redditi della divisione "Ocean" (trasporto marittimo) sono quelli che hanno subito il calo maggiore: -46 per cento nel 2023, passando da 13,2 a 7,1 miliardi di dollari. Stabili, invece, le performance delle divisioni logistica e servizi, terminal e quella di rimorchio e servizi marittimi.

Gli effetti negativi dell'eccesso di offerta di trasporto marittimo secondo Clerc si materializzeranno pienamente durante quest'anno, quando inizeranno a essere consegnate le prime grandi portacontainer ordinate negli scorsi anni. Permane un'elevata incertezza sulla durata e sul grado dell'interruzione dei transiti dei mercantili nel Mar Rosso e nel canale di Suez, con una durata da un trimestre all'intero anno che si riflette nell'intervallo di riferimento.

Il consiglio di amministrazione di Maersk ha deciso di avviare una scissione delle attività di rimorchio di Maersk. Le attività di Svitzer e delle sue controllate saranno conferite in una nuova società, Svitzer Group. Previa approvazione da parte degli azionisti di Maersk durante l'assemblea generale straordinaria di fine aprile prossimo, il primo giorno di negoziazione e di quotazione ufficiale previsto per le azioni del gruppo Svitzer al Nasdaq di Copenhagen è fissato per il 30 aprile prossimo.

-
credito immagine in alto

Tag: maersk