|
napoli 2
19 gennaio 2022, Aggiornato alle 21,58
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Logistica

Pandemia, nuove regole per l'autotrasporto in Germania e Regno Unito

Gli ultimi aggiornamenti comunicati dalla rivista online dell'Albo degli Autotrasportatori


Tir, la rivista online ufficiale dell'Albo degli Autotrasportatori, comunica gli ultimi aggiornamenti in merito alle regole legate alla gestione della pandemia in Germania e nel Regno Unito.

Anche in Germania è stato introdotto il Green pass, per i vaccinati e i guariti dal Covid 19. Dallo scorso mercoledì 24 novembre, è possibile accedere ai luoghi di lavoro se si è testati, vaccinati o guariti dal Covid-19 e se non si mostrano sintomi di infezione (nei casi in cui non si può escludere una stretta vicinanza fisica con altre persone). I camion e le navi da carico non sono però considerati luoghi di lavoro, ma resta per i camionisti l'obbligo del cosiddetto TRV (Testing – Recovery – Vaccination) se si raggiungono fabbriche o magazzini. Si è esenti da tale obbligo solo se si può escludere il contatto fisico con terzi. I proprietari di aziende tedesche hanno la possibilità di allestire strutture di test nei loro locali. Ciò vuol dire che chi non è fornito di certificato vaccinale o di avvenuta guarigione, può effettuare test in loco. È consigliato, in ogni caso, di informarsi in anticipo. In alcuni Stati Federali, inoltre, sulla base del tasso di ospedalizzazione, l'ingresso in ristoranti e hotel è concesso solo a chi è vaccinato o guarito.

Nel Regno Unito i lavoratori del trasporto merci in servizio restano esentati dall'obbligo di test molecolare. Ci sono però alcuni vincoli. Un conducente completamente vaccinato che arriva nel Regno Unito e rimane per più di 2 giorni sarà tenuto a fare comunque un test rapido (LTF). I conducenti non vaccinati dovranno continuare a fare 3 test in 10 giorni, utilizzando kit di test fai da te e riportando i risultati. I conducenti che viaggiano avanti e indietro più volte alla settimana, e che quindi non restano nel Regno Unito per più di 2 giorni, dovrebbero eseguire il test ogni 3 giorni. Le imprese Ue coinvolte in operazioni di cabotaggio nel Regno Unito e che utilizzano il periodo di 14 giorni per movimenti di cabotaggio illimitati, devono tenere presente che i conducenti dovranno essere testati almeno una volta (giorno 2), se completamente vaccinati, e 3 volte (giorno 2, giorno 5 e giorno 8) se non vaccinati e soggiornanti per l'intero periodo.