|
napoli 2
06 agosto 2020, Aggiornato alle 17,38
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

OLT Offshore LNG Toscana, 12 slot nel prossimo anno termico

Si chiude l'asta del rigassificatore tirrenico. Allocati in tutto 45 slot, fino al 2023

OLT Offshore LNG Toscana in fase di rifornimento

Si sono concluse con successo, venerdì scorso, le aste per il conferimento annuale e pluriennale, senza manifestazione di interesse, della capacità di rigassificazione presso il Terminale FSRU Toscana gestito da OLT Offshore LNG Toscana.

L'evento si è svolto dal primo al 3 luglio. Sono stati allocati 26 slot, rispettivamente 22 per l'anno termico 2020/2021 e 4 per l'anno termico 2021/2022.

Tenuto conto degli slot già allocati durante le precedenti procedure di conferimento, ad oggi risultano allocati per i prossimi anni termici (AT) 45 slot. così distribuiti:

• 25 slot per l'AT 2020/2021;
• 12 slot per l'AT 2021/2022;
• 8 slot per l'AT 2022/2023.

La prossima asta per prodotti di capacità di rigassificazione offerti ad Anno Termico avviato si terrà il primo settembre 2020.

«Nonostante lo scenario economico-industriale attuale, fortemente provato dall'emergenza che stiamo vivendo a livello mondiale», commenta in una nota il gestore del terminal toscano, «il trend positivo che abbiamo registrato negli ultimi anni non si ferma, anzi si consolida. Con 25 slot allocati per il prossimo Anno Termico andiamo oltre il dato, già ottimo, di luglio 2019, superato poi dal raggiungimento del cento per cento della capacità allocata per l'Anno Termico in corso. Siamo fiduciosi per il futuro grazie ai numeri del nostro business e all'impegno di tutti i membri del nostro team. Inoltre, grazie all'introduzione delle aste pluriennali, che stanno registrando un crescente interesse da parte degli Utenti, possiamo guardare positivamente anche ai prossimi anni termici, abbiamo già ottimi numeri per il 2021/2022».

OLT Offshore LNG Toscana detiene la proprietà e la gestione commerciale del terminale galleggiante di rigassificazione "FSRU Toscana", ormeggiato a circa 22 chilometri al largo delle coste toscane, tra Livorno e Pisa. L'impianto è connesso alla rete nazionale attraverso un gasdotto di oltre trenta chilometri realizzato e gestito da Snam Rete Gas. Per la precisione, 29,5 chilometri di tratta marittima, 5 nel Canale Scolmatore, due sulla terraferma. Il terminale ha una capacità di rigassificazione massima autorizzata pari a 3,75 miliardi di Sm3 annui, equivalente a circa il 5 per cento del fabbisogno nazionale.

Tag: lng