|
napoli 2
17 gennaio 2022, Aggiornato alle 18,09
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Nuovo scivolo a mare per il porto di Cagliari

Struttura per l'alaggio e il varo, utile ai diportisti e ai pescherecci dell'area di Sa Perdixedda

Il presidente dell'Autorità portuale della Sardegna, Massimo Deiana, insieme al direttore marittimo di Cagliari, Mario Valente

Il porto di Cagliari si dota nuovamente di uno scivolo pubblico per l'alaggio ed il varo di piccole imbarcazioni. Questa mattina, il presidente dell'Autorità portuale della Sardegna, Massimo Deiana, insieme al direttore marittimo di Cagliari, Mario Valente, ha inaugurato la nuova struttura realizzata dalla ditta Aurelio Porcu & Figli, per un importo di circa 75 mila euro, a Sa Perdixedda.

Oltre alla rampa, è stata posizionata una passerella in legno, dotata di due punti luce, che renderà più confortevoli e sicure le operazioni di uscita o di rientro dal mare, con uno spazio illuminato per il parcheggio e la sosta dei carrelli utilizzati per il trasporto dei natanti. Un cambio di ubicazione necessario, sino a pochi mesi fa infatti lo scivolo di Bonaria a Su Siccu non era non più idoneo, per via delle modifiche al traffico veicolare e delle esigenze architettoniche funzionali alla riqualificazione della passeggiata. L'autorità portuale ha quindi individuato l'altra di Sa Perdixedda, fra il mercato Ittico e la darsena Pescherecci, uno spazio abbandonato di circa mille metri quadri riqualificato, utile ora anche per i diportisti locali. La struttura sarà operativa nei prossimi giorni, dopo l'ordinanza congiunta di autorità portuale e Capitaneria per regolamentarne l'utilizzo.

«Oggi inauguriamo una piccola ma preziosa infrastruttura per il porto e per la comunità del mare di Cagliari», commenta Deiana, «uno scivolo per l'alaggio ed il varo moderno, funzionale alle esigenze operative del piccolo diportismo e della nautica sociale, ma soprattutto aperto alla libera e pubblica fruizione, che trova una nuova e più agevole ubicazione in uno spazio interamente riqualificato. Un ulteriore tassello, questo, del percorso di recupero e rilancio di aree portuali sottoutilizzate, così come già avvenuto per buona parte del waterfront cagliaritano, che affidiamo all'uso corretto e rispettoso da parte di tutti gli amanti del mare».

Tag: cagliari