|
Porto di Napoli
25 settembre 2018, Aggiornato alle 16,07
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Naples Shipping
Politiche marittime

"Non fermate il correttivo porti". Sindacati in sciopero

Il 15 dicembre fermo di 24 ore contro il "cortocircuito legislativo" che rischia di bloccare le modifiche alla riforma


Sciopero contro «il cortocircuito legislativo che intacca i provvedimenti per rilanciare il lavoro portuale, contenuti nel cosiddetto "correttivo porti" che introduce nuove modifiche al decreto legislativo 169/2016 di riforma dei porti». Lo proclamano Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti. Un fermo di 24 ore, venerdì 15 dicembre. Protesta unitaria per chiedere al governo di «risolvere l'ingorgo legislativo e riprendere il buon lavoro sul testo correttivo svolto dalle commissioni di Camera e Senato».

Il "correttivo porti" - che introduce importanti novità su lavoro portuale, Comitato di gestione e Piani regolatori portuali – è stato approvato due settimane fa dalla IX Commissione Trasporti della Camera. Ora dovrà essere esaminato dal Consiglio dei ministri per l'approvazione e l'entrata in vigore.