|
napoli 2
14 maggio 2021, Aggiornato alle 20,04
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Nomina commissari, Confetra: "E ora, avanti veloci"

Il presidente Guido Nicolini critica la lentezza generale, "ma ora possono partire i primi cantieri". Entro luglio dovrebbero arrivare i primi 21 miliardi di anticipo del Recovery

Guido Nicolini, presidente di Confetra

«Finalmente Italia Veloce entra in fase attuativa con la nomina dei commissari. Ora rapidamente cantieri e opere». È il commento del presidente di Confetra, Guido Nicolini, che plaude, oltre alla nomina dei commissari alle infrastrutture strategiche, anche alla scelta del ministero delle Infrastrutture di pubblicare sul suo sito l'aggiornamento dello stato di avanzamento dei cantieri.

«Non sono ammissibili altri ritardi: questo elenco di opere fu presentato dalla ministra De Micheli lo scorso ottobre. Sono trascorsi sei mesi per nominare i commissari, operazione di management
operativa che in una qualsiasi azienda sarebbe stata espletata in sei ore. Ma ora bene così. Possono partire i primi cantieri. E se i tempi saranno confermati, entro luglio il Paese dovrebbe
pure disporre dei primi 21 miliardi di euro, anticipo del Recovery. Mi pare che ci siano tutte le condizioni per rimettere in moto opere e infrastrutture, materiali ed immateriali, indispensabili
per rilasciare anche la logistica italiana», ha concluso Nicolini.