|
napoli 2
21 settembre 2020, Aggiornato alle 18,35
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Nasce Portopia, un unico database per gli scali europei

A settembre una piattaforma informatica dove concentrare i dati economici e statistici dei porti del Vecchio continente


Riusciremo a concentrare i dati economici e statistici dei porti europei in una grande piattaforma informatica a disposizione di operatori del settore e istituzioni? L'ambizioso obiettivo sembra davvero a portata di mano con i progetto Portopia (Ports observatory for performance indicators analysis), promosso dalla Commissione Europea e realizzato grazie alla partecipazione di Espo (European Sea Ports Organisation) e dei suoi membri nazionali, tra cui Assoporti in qualità di capofila.

Il PDF del progetto (in inglese)


Tra le molteplici funzioni della piattaforma (che concretizza un progetto già avviato nel 2013) la possibilità di integrare diversi indicatori di performance portuale e identificare la connessione tra gli indicatori finanziari e di governance del porto e dell'Autorità portuale. Secondo il professor Michael Dooms, docente dell'Università di Bruxelles, che ha illustrato il progetto a Roma presso la sede di Assoporti, la piattaforma Portopia renderà la raccolta e l'analisi dei dati più precisa ed efficiente.


Una volta online, questi dati saranno un ausilio per chi deve fare delle scelte strategiche per la portualità, in quanto avrà a disposizione una serie di dati statistici ed economici relativi a porti specifici, territori e/o aree geografiche. La piattaforma, per ora consultabile nelle parti informative, sarà attiva a partire dalla fine del mese di settembre.

«Ciò che stato realizzato con questo progetto è rendere la raccolta e l'analisi dei dati più precisa ed efficiente – spiega Dooms. Una volta online, questi dati saranno d'aiuto a chi deve fare delle scelte per la portualità». «Uno strumento ulteriore a disposizione della portualità nazionale ed europea che contribuirà alla diffusione della cultura e dell'informazione di settore», ha aggiunto il presidente Assoporti Pasqualino Monti.