|
napoli 2
23 settembre 2020, Aggiornato alle 19,31
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Infrastrutture

Napoli, nel semestre traffico in crescita, eccetto le crociere

Movimentate 11,19 milioni di tonnellate (+9,8 per cento). In ripresa il traffico container. Crociere giù del 5 per cento


I primi sei mesi del 2016 segnano per lo scalo partenopeo un andamento positivo. I settori che raggiungono risultati migliori sono il traffico merci (rinfuse liquide, solide e varie) e il traffico passeggeri soprattutto quello per le isole e pe il golfo. Il traffico contenitori è in fase di ripresa. Quello croceristico segna un -5,3 per cento.

Nel dettaglio: da gennaio a giugno di quest'anno le merci in tonnellate movimentate sono state 11.193.092, in crescita del 9,8 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il traffico passeggeri per il Golfo e le isole maggiori (Sicilia e Sardegna) tocca i 5 milioni e 700mila passeggeri, pari a un +4,9 per cento. 

Il traffico contenitori è stato di 271.999 teu movimentati contro i 264.786 del semestre 2015 (+2,7%).

«I dati della prima metà dell'anno in corso – commenta il commissario dell'Autorità portuale Antonio Basile - disegnano un quadro soddisfacente. Il segno meno del traffico croceristico è, in buona parte, dovuto al calo del numero dei croceristi a bordo della navi. Su questo abbiamo già avviato un confronto con le compagnie e con il Comune di Napoli per decidere, per l'anno prossimo, azioni in grado di far riprendere uno dei traffici di punta dello scalo. Sui contenitori i risultati spronano a imprimere un accelerazione ai progetti in corso. Mi riferisco alla conclusione dei lavori per la costruzione della cassa di colmata e l'avvio delle procedure di gara per il dragaggio».