|
Porto di Napoli
17 ottobre 2018, Aggiornato alle 17,08
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Personaggi

Musolino presidente europeo del Global Institute of Logistics

Il presidente del porto di Venezia entra nel think tank internazionale


Il Global Institute of Logistics (GIL), un think tank dedicato alle attività marittimo-logistiche, ha nominato Pino Musolino, presidente dell'Autorità di sistema portuale dell'Adriatico settentrionale (Venezia), a capo della divisione europea dell'istituto.

«È un ruolo che consentirà all'ente che rappresento di condividere, apprendere e confrontare le migliori pratiche provenienti dai più importanti porti e dai maggiori attori della logistica del mondo», commenta Musolino. «Da molto tempo – continua - sostengo che sia la produzione ad alimentare il commercio che, a sua volta, sostiene e rafforza la logistica. L'ipertrofia infrastrutturale è fine a se stessa, oltre a non essere sostenibile dal punto di vista ambientale. Non produce nemmeno risultati soddisfacenti in termini economici poiché non innesca un automatico aumento dei traffici. L'esperienza dello scalo veneziano, anche in virtù della rilevanza manifatturiera nazionale – l'Italia è la seconda forza manifatturiera d'Europa –, dimostra che l'essenza multi-purpose del porto è elemento centrale. Riportare a Venezia delle produzioni manifatturiere di qualità consentirebbe al nostro scalo di ritrovare un ruolo centrale nel mercato globale».

«Entusiasta» si è detto l'amministratore delegato di GIL, Kieran Ring, «di poter accogliere Pino Musolino come nuovo presidente europeo. L'esperienza ci insegna che l'evoluzione portuale degli ultimi anni è stata caratterizzata da uno scollamento tra il concetto di commercio e il tema dell'infrastrutturazione. Ne consegue che, quando si parla di porti, si finisce per essere negativamente ossessionati dalla stazza e dal carico delle navi. Oggi più che mai abbiamo bisogno di Venezia perché non credo esista, a livello mondiale, un porto più qualificato per moderare questo processo».