|
adsp napoli 1
21 maggio 2024, Aggiornato alle 12,04
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Logistica

Mobilità sostenibile, SACE e UniCredit supportano gli investimenti di Trans Italia

Il finanziamento necessario per l'adozione di veicoli "green" utili ad abbattere le emissioni inquinanti


Trans Italia, azienda campana di trasporto e logistica, ha ottenuto un finanziamento di cinque milioni di euro da UniCredit supportato dalla Garanzia Green di SACE all'80%. Il prestito ha lo scopo di sostenere la conversione della flotta di veicoli di Trans Italia con l'adozione di mezzi di trasporto green per abbattere le emissioni inquinanti. L'azienda potrà così accelerare il processo di transizione verso una mobilità sempre più sostenibile e integrata terra-mare-ferrovia a basso impatto ambientale. Trans Italia offre sin dal 1984 il trasporto intermodale orientato alla sostenibilità. Una soluzione integrata che vede nell'utilizzo combinato di differenti mezzi di trasporto una frontiera di opportunità per la crescita green e l'innovazione digitale. 

"Sono estremamente soddisfatto di questa operazione che conferma la fiducia verso di noi riposta per l'impegno ed il rigore verso il perseguimento di obiettivi di tutela ambientale e di economia circolare – ha dichiarato Luigi D'Auria, amministratore delegato di Trans Italia –. Sulla scia del quarantennale rapporto di fiducia e collaborazione con Trans Italia srl, Unicredit, con questo ulteriore finanziamento garantito da SACE, ci consentirà di avere disponibilità finanziarie adeguate e determinanti, atte a realizzare quegli investimenti ad alto contenuto tecnologico che gli obiettivi di mobilità sostenibile impongono. Un sostegno che coniuga crescita economica, sviluppo del territorio e sostenibilità. L'operazione  - ha concluso D'Auria – si inserisce in un più ampio percorso di rafforzamento della struttura patrimoniale del gruppo, teso a supportare l'ambizioso piano di crescita previsto dal nostro Business Plan".

SACE (gruppo assicurativo-finanziario italiano, direttamente controllato dal ministero dell'Economia e delle Finanze) ha un ruolo di primo piano nella transizione ecologica italiana. L'azienda, infatti, può rilasciare garanzie green su progetti domestici in grado di agevolare la transizione verso un'economia a minor impatto ambientale, integrare i cicli produttivi con tecnologie a basse emissioni per la produzione di beni e servizi sostenibili e promuovere iniziative volte a sviluppare una nuova mobilità a minori emissioni inquinanti. Questa operazione rientra nell'ambito della convenzione green con UniCredit, nella quale SACE interviene con una garanzia a copertura di finanziamenti destinati sia a grandi progetti di riconversione industriale sia alle PMI che intendono ridurre il proprio impatto ambientale e avviare una trasformazione sostenibile.

UniCredit è una banca commerciale pan-europea con un modello di servizio unico nel suo genere in Italia, Germania, Europa Centrale e Orientale. La digitalizzazione e l'impegno nei confronti dei principi ESG sono fattori chiave per il servizio che la banca offre, aiutando a garantire eccellenza ai propri stakeholder e a creare un futuro sostenibile per i clienti, le comunità e le persone.