|
napoli 2
15 giugno 2019, Aggiornato alle 22,33
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Logistica

Mobilità sostenibile e Ccnl trasporti, riunito il Consiglio Direttivo Alis

Il presidente Guido Grimaldi ha detto che il prossimo evento nazionale dell'associazione avrà luogo il 20 maggio in Villa Borghese a Roma

Guido Grimaldi

Sottoscrizione del Ccnl del trasporto e sviluppo della mobilità sostenibile. Sono stati questi alcuni dei temi all'ordine del giorno durante i lavori del Consiglio Direttivo di Alis tenuto a Roma, al quale sono intervenuti i rappresentanti di numerose aziende associate (A.ba.co., Arcese Trasporti, Automar, Bridgestone, Brucato de.ta, Casilli Enterprise, Chemical Express, Codognotto Italia, D.n. logistica, Di Leo Servizi e Logistica Group, Grimaldi Euromed, Infogestweb srl Golia, Intermodal Trasporti, Kortimed, lct, Marterneri, Savona Terminal auto, Smet, Sparacio Trasporti, Trans Italia, Zuccaro).

Il presidente Guido Grimaldi ha illustrato i passaggi che Alis sta compiendo in relazione all'obiettivo di giungere in tempi rapidi alla sottoscrizione del Ccnl trasporto merci e logistica, avvalendosi della competenza tecnico-professionale dello Studio legale LabLaw, nelle persone di Francesco Rotondi e Alessandro Paone."Mi auguro – ha affermato il presidente di Alis – che la più grande associazione del trasporto sia riconosciuta dalle sigle sindacali. Da parte nostra c'è tutta l'intenzione di dare suggerimenti costruttivi e portare le istanze degli imprenditori e fare il bene dei nostri lavoratori". 

Per coordinare le azioni portate avanti sulla questione Ccnl, è stata quindi approvata dal Consiglio l'istituzione di una specifica Commissione tecnica Alis finalizzata anche alla redazione di un documento unitario dell'Associazione da presentare alle parti Sono, inoltre, state istituite, mediante apposita previsione statutaria, tre ulteriori nuove Commissioni tecniche: Formazione, costituita per monitorare e governare i processi di questo settore strategico e per migliorare il modo con cui l'impresa affronta le trasformazioni del mercato del lavoro; Innovazione e Nuove Tecnologie, che si prefigge l'obiettivo di estendere l'attività associativa alle dinamiche proprie della digitalizzazione dei processi produttivi; Trasporto a Temperatura Controllata, la cui costituzione risponde all'esigenza tenere conto delle istanze provenienti da importanti associati che operano in una filiera logistica delicata con normative particolareggiate.

Il presidente Guido Grimaldi ha comunicato al Consiglio che il prossimo evento nazionale di Alis, dal titolo "Mobilità ad impatto zero: il futuro è green. Sicurezza, della sostenibilità e dell'innovazione in Italia e in Europa", avrà luogo il 20 maggio all'interno di Villa Borghese a Roma. "Abbiamo scelto un luogo così rilevante sul piano culturale, naturalistico ed artistico - ha sostenuto il presidente di Alis - per approfondire ed analizzare, insieme ad esponenti governativi e protagonisti del mondo imprenditoriale, i temi legati alla mobilità sostenibile, nonché sottolineare la maggiore necessità per il cluster ALIS di acquisire un ruolo primario per il tessuto imprenditoriale italiano. Lo abbiamo fatto perché, in un momento così importante per la vita socio-economica del nostro Paese, i temi che riguardano la logistica ed i trasporti devono risultare sempre più centrali tanto in Italia quanto in Europa".   

È intervenuto poi il direttore generale Marcello Di Caterina che, dopo aver presentato ai Consiglieri le nuove richieste di adesione ad Alis, tra cui il gruppo leader del settore assicurativo Assiteca in qualità di socio effettivo, ha illustrato l'attività politico-istituzionale svolta dall'Associazione in questi ultimi mesi: dalle conferenze organizzate da Al Transpotec di Verona fino alla recente partecipazione a Milano agli Stati Generali della Logistica del Nord Ovest, incontro promosso dalle Regioni Lombardia, Liguria e Piemonte lo scorso 15 marzo a Milano.

"Nell'ultimo periodo – ha detto Marcello Di Caterina - abbiamo promosso numerose e prestigiose convention ed incontri sulle potenzialità dei trasporti e della logistica su scala euro-mediterranea, favorendo un intenso e fattivo dialogo con il Governo. Il ruolo che oggi siamo istituzionalmente chiamati a rivestire, e che intendiamo perseguire in quanto cluster maggiormente rappresentativo del settore, è quello di collettore di istanze e laboratorio strategico per lo sviluppo dell'economia trasportistica e della sostenibilità ambientale". 

Alis Europe
Il vicedirettore e responsabile delle Relazioni Internazionali dell'associazione Antonio Errigo ha infine esposto ai Consiglieri le iniziative intraprese nell'ultima missione svoltasi a Bruxelles da Alis Europe, dove è stata incontrata nuovamente la Commissaria europea ai trasporti Violeta Bulç, oltre all'Ambasciatore Michele Quaroni, rappresentante permanente aggiunto presso la Rappresentanza permanente italiana all'Unione Europea, a Giuseppe Izzo, responsabile settoriale presso la rappresentanza per trasporto stradale, navigazione interna e T, nonché alla deputata europea on. Daniela Aiuto, relatrice del dossier sul trasporto combinato.

"La missione – ha chiarito il vicedirettore Antonio Errigo – è stata l'occasione per consolidare gli ottimi rapporti con istituzioni e associazioni comunitarie. Il pieno coinvolgimento di operatori internazionali di trasporto e logistica, la tutela della libera concorrenza, l'indicazione di regole incentivanti per favorire lo shift modale e l'implementazione dei sistemi digitali come l'e-Cmr, sono per Alis Europe obiettivi fondamentali".  

Il centro studi
Durante il Consiglio, il presidente di Alis ha sottolineato lo sviluppo del "Centro Studi Alis" che avrà il compito di redigere rapporti e studi settoriali, avvalendosi di un Comitato Scientifico per l'elaborazione di dati e analisi tecniche. "Lo studio – ha dichiarato Guido Grimaldi – "Trasporti e logistica: alis studia l'economia insulare", realizzato in collaborazione con le Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, della Sicilia Orientale, della Sicilia Occidentale e del Mar di Sardegna, riporta l'analisi sull'evoluzione dei traffici in Sicilia e in Sardegna e sul relativo impatto per l'economia del Cluster Alis".

Il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale Andrea Annunziata è intervenuto a conclusione dell'incontro in qualità di ospite istituzionale dell'Aassociazione: "Laddove c'è un buon processo di logistica cresce l'economia. Un'associazione come Alis – ha concluso – è fondamentale in Italia perché è l'unica a trattare concretamente temi utili allo sviluppo dell'intermodalità e dell'economia del Paese". 

I lavori della giornata sono terminati con il Comitato di Presidenza, presieduto da Guido Grimaldi alla presenza dei Coordinatori Domenico De Rosa (Smet), Luigi D'Auria (Trans Italia), Matteo Arcese (Arcese Trasporti), Giorgio Fiorini (Intermodal Trasporti), Salvo Luigi Cozza (Lct), durante il quale si sono discusse le linee strategiche dell'associazione in relazione alla programmazione dei lavori interni, all'azione di  snellimento e semplificazione delle procedure e alla definizione dei prossimi approfondimenti a cura del "Centro studi Alis", con particolare riferimento ad una dettagliata analisi sulla situazione attuale dei porti italiani e delle infrastrutture ferroviarie.