|
napoli 2
20 settembre 2021, Aggiornato alle 09,22
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

Mille house boat in Sardegna per rilanciare il turismo

Ne hanno discusso nei giorni scorsi la Regione con Confindustria, Assohotel, Assonautica e Rete dei porti. Un giro d'affari potenziale da 150 milioni di euro l'anno

(Silver Blu3/Flickr)

Un albergo nautico diffuso per inquadrare normativamente le house boat, le imbarcazioni noleggiate non per i natanti ma per i turisti che alloggiano in albergo, seguendo un modello radicato in Florida e ben strutturato in Croazia. Le commissioni Attività produttive del consiglio regionale della Sardegna ne hanno discusso nei giorni scorsi.

In questo momento, in Sardegna, le barche adibite a questo tipo di ospitalità sono circa 300. Potrebbero salire fino a mille - secondo le stime delle consultazioni che hanno visto la partecipazione di Confindustria, Assohotel, Assonautica e Rete dei porti - garantendo un giro d'affati di 150 milioni di euro l'anno.

Il modello di riferimento è la Croazia che conta attualmente 6 mila imbarcazioni per il turismo alberghiero nelle darsene nautiche. «Se l'obiettivo è favorire il noleggio delle imbarcazioni si sappia che questo settore è già disciplinato da leggi nazionali, altro discorso invece se si parla di house boat, fenomeno molto diffuso in Florida. Quella delle case galleggianti è un'idea che sta prendendo corpo anche in alcuni Paesi europei. In questo caso però occorrerà definire bene le competenze che investono inevitabilmente anche la materia urbanistica», spiega Franco Cuccureddu, rappresentante Rete dei Porti. Secondo il presidente di Assohotel, Carlo Amaduzzi, il limite potrebbe essere però nella rete dei servizi che la Sardegna non potrebbe garantire. Secondo il presidente di Assonautica, Italo Senes, «chi legifera deve tener conto della tutela del mare e dell'ambiente in generale. Sarebbe opportuno prevedere nelle imbarcazioni la presenza obbligatoria dei tank di raccolta delle acque nere in ogni servizio igienico con adeguate strutture di collegamento per lo scarico nei serbatoi dei porti turistici».

-
credito immagine in alto

Tag: sardegna - nautica