|
napoli 2
29 settembre 2020, Aggiornato alle 14,57
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2

Migranti, il governo vuole creare un elenco di navi-quarantena

Entro il 15 settembre gli armatori interessati potranno includere i loro traghetti in una lista da cui il ministero dei Trasporti potrà attingere

Migranti soccorsi vicino Lampedusa (Reuters/Handout)

Il sistema del singolo bando pubblico non è più sufficiente per permettere allo Stato di avere a disposizione sufficienti navi-quarantena dove ospitare sia i migranti sbarcati sul territorio italiano dal mare (inclusi quelli soccorsi in mare) sia quelli che hanno attraversato le frontiere terrestri. Per questo, il ministero dei Trasporti ha deciso di creare un elenco di navi - traghetti - battenti bandiera italiana a cui affidare un servizio di «assistenza e sorveglianza sanitaria».

Prima della creazione dell'elenco, però, bisognerà vedere quante navi sono disponibili. La presentazione delle relative istanze da parte dei soggetti interessati, gli armatori, scade il 15 settembre. La procedura attua i decreti del Capo Dipartimento della protezione civile numero 1287 del 12 aprile 2020, numero 2944 del 18 agosto e numero 3012 del 29 agosto.

La messa a disposizione dei traghetti serve a gestire in maniera più efficiente la profilassi sanitaria connessa all'emergenza virale. Verranno utilizzate principalmente per ospitare i migranti di mare, ma verranno impiegate anche per tutti gli altri «ove non sia possibile individuare altre aree o strutture da adibire ad alloggi».

Ad oggi sono tre le navi-quarantana per i migranti, tutte di Grandi Navi Veloci: GNV Aurelia, Azzurra e Allegra.