|
Porto di Napoli
14 dicembre 2018, Aggiornato alle 15,30
intersped

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Logistica

Mega yacht, a Civitavecchia e Trieste sbarchi anche in inverno con Luise Group

L'approdo di queste unità di oltre cento metri è "un ulteriore volano di sviluppo per le attività portuali e turistiche"

Yacht Dilbar (lunghezza:156 metri)

L'Italia è sempre più meta dei mega Yacht anche in inverno, soprattutto a Civitavecchia e Trieste dove si sono registrati gli approdi di unità oltre i cento metri. Proprio questo mese di novembre il porto di laziale ha infatti ormeggiato il 156 metri Dilbar dell'armatore Usmanov, il più grande yacht al mondo in termini di volume.

"Dato importantissimo – illustra Francesco Luise, manager della Luise Group - Nell'ottica di un rilancio dell'approdo laziale tale evento é stato accolto con estremo favore dalla Autorità di Sistema Portuale, che positivamente vede in questo tipo di traffico un ulteriore volano di sviluppo per le attività portuali e turistiche dell'intera area di Civitavecchia".

A questo va aggiunto Azzam, unità "più lunga" al mondo di 180 metri che ha ormeggiato a Trieste, anche quest'ultimo assistito dall'agenzia marittima Luise Group, leader italiano nel mondo dello yachting, con 22 sedi sulle coste italiane e presente all'estero con il marchio BWA yachting in oltre 14 paesi. Il 180 metri Azzam è il panfilo privato di proprietà del sovrano politico amiratino Khalifa bin Zayed Al Nahyan. 

"Armatori internazionali che consolidano l'offerta turista e dei servizi di lusso che da 170 anni con il nostro brand continuiamo a fornire sulle coste italiane - sottolinea Luise -. Il 2018 e' stato per l'Italia l'anno dei megayacht e lo dimostrano i numeri registrati con approdi di unità di grandi dimensioni che hanno toccato i porti di Riposto e Palermo in Sicilia, Marina Molo Luise a Napoli, Stabia Main Port a Castellammare di Stabia, Venezia, Porto Cervo, Brindisi, Civitavecchia e Trieste. Il nostro impegno come imprenditori del cluster marittimo - conclude Luise – è continuare lo sviluppo delle sinergie con altri operatori del settore, finanziare iniziative di marketing territoriale, creare opportunità al fine di permettere a queste unità di entrare nei porti nazionali incentivando la crescita economica delle nostre città e del terziario".
 

Tag: nautica - porti