|
adsp napoli 1
24 giugno 2024, Aggiornato alle 19,40
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

forges4
Politiche marittime

Marittimi, Regno Unito e Francia varano la Carta dei diritti

Il programma volontario ha già ricevuto impegni da quattro importanti operatori di traghetti


I governi di Regno Unito e Francia promuovono una nuova Carta dei diritti destinata all'industria marittima che chiede ampie protezioni per i lavoratori del mare. Il programma volontario ha già ricevuto impegni da quattro importanti operatori di traghetti (DFDS Ferries, Condor Ferries, Brittany Ferries e Stena). Il governo del Regno Unito ha promesso di adottare una serie di misure mirate a salari e welfare dopo che P&O Ferries ha licenziato nel 2022 oltre 800 membri dell'equipaggio senza alcun preavviso ai sindacati o al governo. 

In quel caso gli equipaggi, ricorda la testata Maritime-Executive, sono stati informati dei licenziamenti con un annuncio videoregistrato e sono stati istruiti a lasciare immediatamente le navi della compagnia per essere sostituiti da lavoratori a contratto meno pagati. L'episodio ha scatenato settimane di proteste, ma il governo ha scoperto che la compagnia non ha violato alcuna legge. Di qui la necessità di prendere provvedimenti in modo che i marittimi possano essere protetti meglio in futuro.

Sulla carta è precisato che le compagnie di navigazione si impegnano a pagare gli straordinari a una tariffa di 1,25 volte la tariffa oraria di base. Sono tenute a fornire periodi di riposo ed a varare programmi per la salute e il benessere dei marittimi, compreso test antidroga e alcolici. I marittimi avranno diritto alle prestazioni di sicurezza sociale, comprese le indennità di malattia, le prestazioni familiari e le cure mediche. Le compagnie di navigazione forniranno anche una formazione adeguata. Un altro elemento chiave per affrontare le preoccupazioni sindacali è il linguaggio esplicito nella carta secondo cui i datori di lavoro non devono usare minacce di licenziamento per fare pressione sui dipendenti affinché accettino nuove condizioni di lavoro. 
 

Tag: lavoro - marittimi