|
napoli 2
28 ottobre 2021, Aggiornato alle 14,00
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Armatori

Maersk, trimestre senza precedenti. Skou: "Circostanze eccezionali"

3,4 miliardi di utili, quasi otto volte i ricavi netti di aprile-giugno 2020. Entrate semestrali quasi raddoppiate. Tariffe più care del 59 per cento

(Mohammad Rizky ramadhan/Flickr)

«I buoni risultati hanno beneficiato sia delle circostanze eccezionali nel trasporto oceanico, dove congestioni e strozzature hanno continuato a far aumentare i tassi di nolo, che dei solidi progressi nell'esecuzione della nostra trasformazione strategica». Commenta in questi termini il CEO di Maersk, Soren Skou, l'ultimo trimestre della compagnia armatoriale. 3,4 miliardi di dollari di utili. Un risultato senza precedenti, considerando che tra aprile e giugno 2020 gli incassi sono stati pari a 443 milioni.

Nei primi sei mesi i ricavi netti sono stati di 6,5 miliardi di dollari, con un ritorno sul capitale investito del 23,7 per cento in un anno. Tornando all'ultimo trimestre, la sola divisione Ocean ha incamerato entrate per 11,1 miliardi, quasi il doppio rispetto ad aprile-giugno 2020.

Passando al trasportato trimestrale, le navi della flotta danese hanno movimentato 3,34 milioni di FEU, il 15 per cento in più, con tariffe medie più care del 59 per cento.

«Le prospettive per il terzo trimestre – continua Skou - sono solide e prevediamo che l'attuale slancio di Ocean continuerà nel quarto trimestre, a vantaggio anche della nostra attività nei terminal. Logistica e servizi continueranno ad essere in crescita per il resto dell'anno. Come comunicato il 2 agosto, abbiamo aggiornato le nostre linee guida per il 2021 a un EBITDA di 18-19,5 miliardi di dollari, un EBIT di 14-15,5 miliardi e un flusso di cassa libero previsto minimo 11,5 miliardi di dollari».

-
credito immagine in alto

Tag: maersk - bilancio