|
napoli 2
15 novembre 2019, Aggiornato alle 12,42
intersped 2

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

Click&Boat 2
Armatori

Maersk Line, il secondo trimestre è senza rosso

Tra aprile e giugno utile netto di 153 milioni. Trasportato e nolo medio in leggera crescita


Nel secondo trimestre dell'anno Maersk Line registra una forte crescita degli utili 'lordi' (Ebitda), a fronte di ricavi stabili e utili netti che tornano in attivo.

La compagnia marittima danese ha registrato, tra aprile e giugno del 2019, ricavi per 9,63 miliardi di dollari, in crescita dello 0,6 per cento. L'Ebitda è di 1,36 miliardi, in crescita del 16,8 per cento, con un utile operativo di 416 milioni e quello netto di 154 milioni, in rialzo dopo il rosso di 153 milioni del secondo trimestre 2018.

La divisione logistica ha visto ricavi per 1,48 miliardi (-0,3%) con un Ebitda di 61 milioni (+17,3%). La divisione terminalistica ha registrato ricavi per 957 mlioni (+13%) con un Ebitda di 226 milioni, stabile.La flotta di Maersk Line ha trasportato 3,4 milioni di FEU, in crescita dell'1,4 per cento, con un nolo medio di 1,868 dollari (+1,5%). Si sono occupate di questo traffico 716 navi (307 di proprietà, 409 a noleggio) per una capacità complessiva di 4,1 milioni di TEU. Nel dettaglio:

• west ed eastbound: 1,1 milioni di FEU con noli a 1,845 dollari (+3,5%);
• north e southbound: 1,6 milioni di FEU con nolo a 2,092 dollari (+1,3%);
• intraregionale: 716 mila FEU con noli a 1,461 dollari (-1,6%).

È un bilancio che conferma l'ultima analisi del settore, quella di Fedespedi, in cui si evidenzia come da tempo non sia più l'attività trasportistica pura a generare ricavi ma l'insieme dei servizi logistici.