|
adsp napoli 1
30 settembre 2022, Aggiornato alle 18,08
forges1

Informazioni MarittimeInformazioni Marittime

unitraco2
Politiche marittime

L'Ue sanziona il Russian Maritime Register of Shipping

Il Consiglio dell'Unione europea approva informalmente nuovi embarghi alla Russia e alla Bielorussia, colpendo soprattutto le ricchezze dei membri del Consiglio della Federazione Russa

Valentina Matvienko, presidente del Consiglio federale della Russia (Совет Федерации/Flickr)

Il Consiglio dell'Unione europea (il consiglio dei ministri degli Stati membri) ha approvato informalmente nuove sanzioni economiche contro Russia e Bielorussia che vanno a colpire le ricchezze private dei due paesi e il registro internazionale navale della Russia. Questa prima approvazione, tramite emendamento del Consiglio Ue, dovrà poi essere confermata definitivamente nella prossima riunione del Consiglio europeo (il consiglio dei capi di Stato) fissata tra giovedì e venerdì a Versailles, in Francia.

Le sanzioni interessano per lo più membri del Consiglio della Federazione Russa e i cosiddetti oligarchi, per un totale di 160 persone, modificando il Regolamento 765/2006 (che riguarda sanzioni applicate alla Bielorussia) e il Regolamento 833/2014 (sanzioni alla Russia).

Tra i vari interventi, ce n'è uno che interessa il settore marittimo. Per la Russia, infatti, l'emendamento approvato introduce nuove restrizioni all'esportazione via mare e all'uso della tecnologia delle comunicazioni radio, aggiungendo il Russian Maritime Register of Shipping all'elenco delle imprese statali soggette a limitazioni di finanziamento. Infine, introduce una disposizione preventiva per la condivisione delle informazioni per le esportazioni di apparecchiature di sicurezza marittima.

Per ulteriori informazioni sulle sanzioni applicate a Russia e  Bielorussia, rimandiamo alla dettagliata pagina della Commissione europea.

-
credito immagine in alto